Toscana, il bando per le attrezzature da mieleria

A disposizione fino a 12mila euro ad azienda per finanziare l'acquisto di strumenti e macchinari per la lavorazione e il confezionamento dei prodotti apistici. Scadenza il 24 dicembre, all'interno il link al bando

miele-vasetti-barattoli-by-matteo-giusti-agronotizie-jpg.jpg

Miele e prodotti apistici, in Toscana il bando per le attrezzature da mieleria
Fonte foto: Matteo Giusti - Agronotizie

La Toscana ha aperto un nuovo bando per gli apicoltori, insieme a quello per la razionalizzazione del nomadismo.

Si tratta del bando per i contributi per l'acquisto di materiali e attrezzature per la lavorazione e il confezionamento dei prodotti apistici, attivato sulla misura A.6 dell'Ocm miele, che vede una dotazione complessiva di 90mila euro.

L'obiettivo è sempre quello di sostenere il settore apistico e di aumentare l'efficienza delle aziende, in questo caso migliorando le attrezzature dei locali di lavorazione dei prodotti.

Al bando possono partecipare gli apicoltori della Toscana in possesso di partita Iva e in regola con le registrazioni degli alveari presso l'Anagrafe apistica nazionale.

Possono partecipare anche i così detti nuovi apicoltori, cioè chi, anche se non ha ancora alveari, ha già una partita Iva agricola e si impegna a fare apicoltura per almeno cinque anni.

Il bando offre contributi per finanziare al 50% l'acquisto di materiali e attrezzature da mieleria nuovi a partire da piccole attrezzature come secchi, coltelli, filtri o maturatori, ad attrezzature più costose come linee di smielature, centrifughe, camere calde e fondimiele, essiccatori per il polline, celle frigorifere.

Sono finanziabili anche attrezzature per il confezionamento, come dosatori per pappa reale, macchine invasettatrici e etichettatrici, attrezzature per la movimentazione come transpallet, muletti e sollevatori, e attrezzature per le misurazioni come igrometri e termobilance.

Il contributo minimo richiedibile da ciascun apicoltore è di 3mila euro e il massimo di 12mila euro, quindi il valore minimo delle attrezzature da comprare è di 6mila euro Iva esclusa. In caso di acquisti con un valore inferiore la domanda di contributo non verrà presa in considerazione.

I valori dei vari strumenti e materiali acquistabili sono indicati nel bando o, per strumentazioni e macchinari particolari, si deve presentare un preventivo specifico.

Le domande devono essere inviate tramite il portale Artea entro le ore 24:00 del 24 dicembre 2021.

Per maggiori informazioni e dettagli si rimanda al testo completo del bando.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 268.508 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner