Marche, via libera agli indennizzi per danni da lupi

La Commissione europea non ha sollevato obiezioni alla proposta marchigiana che permetterà l'indennizzo del 100% dei danni alle aziende che hanno subito attacchi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

agnelli-agnello-pecore-by-joanna-tkaczuk-fotolia-750-1.jpeg

Pastorizia e allevamento, ok dall'Europa al piano risarcimenti lupi delle Marche
Fonte foto: © Joanna Tkaczuk - Fotolia

L'Unione europea dà il via libera per indennizzare gli allevatori marchigiani che hanno subito danni dai lupi, come era stato chiesto dalla regione.

Un tema, quello dei lupi particolarmente sentito dall'amministrazione marchigiana, che nei giorni scorsi aveva proposto una modifica al Psr per lanciare un bando da 3 milioni di euro per l'acquisto di sistemi protettivi per gli allevamenti e un piano di semplificazioni per la richiesta degli indennizzi.

Ora la Commissione europea, con una decisione pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, formalmente non ha sollevato obiezioni alla concessione degli aiuti, dando l'ok al piano della Regione Marche.

Così si concretizza l'opportunità di aiutare gli allevatori per i prossimi anni, con un sostegno diretto che coprirà il 100% del danno, superando le limitazioni imposte dalla legislazione comunitaria in termini di aiuti di Stato.

Sarà quindi più semplice e immediato ridurre il conflitto tra allevatore e animale protetto, con un pacchetto organico di interventi che prevede anche uno specifico bando del Psr da 3 milioni. 

"Ringraziamo l'Europa per aver accolto una richiesta che viene da tutto il mondo agricolo marchigiano e rivolgo un plauso al servizio regionale Agricoltura che ha interloquito, con la riconosciuta competenza, con gli uffici della Commissione" è stato il commento dell'assessore all'Agricoltura Anna Casini.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 262.564 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner