Agriumbria: il cuore dell'Italia zootecnica

A Bastia Umbra (Pg) dal 31 marzo al 2 aprile tante le mostre nazionali e interregionali, diversi i momenti di approfondimento e confronto dedicati agli allevatori

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

agriumbria-sito-20170315.png

Bastia Umbra (Pg), 31 marzo-2 aprile 2017

Gli operatori locali della zootecnia assieme agli altri del Sistema allevatori nazionale si danno appuntamento a Bastia Umbra dal 31 marzo al 2 aprile alla 49° edizione di Agriumbria. L'attaccamento degli allevatori e dei produttori agroalimentari al proprio bestiame e alla propria terra è testimoniato dalla loro voglia di reagire agli eventi, la professionalità e il loro orgoglio, superando le criticità emerse anche sul territorio umbro a partire dalla seconda metà dello scorso anno nell’Alta Valnerina, Norcia e l’altopiano di Castelluccio.

Confermato il programma delle manifestazioni zootecniche, che vedranno alla manifestazione agrozootecnica del Centro Italia lo svolgimento della Mostra nazionale delle razze da carne Limousine e Charolaise, organizzate dall’Anacli; la Mostra nazionale della razza ovina Appenninica, appartenente al Libro Genealogico Assonapa, Associazione nazionale della pastorizia, e tornando ai bovini, in questo caso da latte, la Mostra interregionale della Frisona Italiana, organizzata da Ara UmbriaAnafi; infine, la regina locale delle razze bovine da carne, la Chianina, sarà protagonista della propria Mostra regionale, organizzata da Ara UmbriaAnabic.

Torna anche quest'anno la mostra-mercato dedicata alle razze cunicole italiane, iscritte al’Anci, Associazione nazionale coniglicoltori italiani.
Per tutte e tre le giornate della manifestazione, poi, verrà riproposta la Vetrina Italialleva delle principali razze italiane delle specie bovine, ovine, caprine, equine, asinine e suinicole appartenenti ai rispettivi Libri Genealogici e Registri Anagrafici; sarà ricco inoltre il calendario dei convegni e dei dibattiti a cui interverranno anche Aia e il Sistema allevatori.

All'Area ristorazione “Il sapore unico della biodiversità nelle carni italiane” i visitatori potranno gustare la carne 100% made in Italy garantita dall’Associazione italiana allevatori. Per quanto riguarda il Sistema allevatori umbro, Agriumbria sarà l’occasione per confermare i punti di forza della propria azione al servizio della zootecnia, che consistono nella consolidata attività istituzionale di miglioramento genetico, dell’assistenza tecnica alle imprese e l’attenzione al benessere animale, caposaldo per dimostrare ancora una volta al cittadino-consumatore l’affidabilità della scelta rivolta verso un prodotto certificato e garantito, salubre e proveniente da filiera corta.
 
Anche Image Line sarà presente ad Agriumbria con la 2a tappa dell'AgroInnovation Tour 2017.
Scopri di più all'ingresso del padiglione 8, stand 25.
 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 189.293 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner