Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Vivai Battistini, 65 anni di successi

Dalla vendita ambulante di piante nel 1949 al primo laboratorio di micropropagazione nel 1978, fino al successo di oggi: 7 milioni di piante micropropagate e 700 mila astoni innestati ogni anno

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Info aziende
festa-aziendale-di-luglio-2014.jpg

Vivai Piante Battistini compie 65 anni
Fonte foto: Vivai Piante Battistini Soc. agricola semplice

Il 10 novembre 1949 veniva apposto il timbro, dal sindaco di Cesena, sulla licenza di Battistini Domenico per la vendita ambulante di piante di propria produzione. Ed oggi dopo 65 anni i Vivai Piante Battistini Soc. agricola S.S. sono tra i più importanti vivaisti frutticoli italiani. 

"L'attività è iniziata grazie a Domenico Battistini e suo fratello Sebastiano, laureato in agraria, che intuirono che si poteva produrre e commercializzare il prodotto della loro terra: la pianta - spiegano i Vivai Battistini in una nota -. La prima licenza per la vendita di piante e viti fu rilasciata il 10 novembre 1949 e costò 32 lire. Permetteva la vendita ambulante da effettuarsi con carro a trazione animale. Nell'arco degli anni l'azienda si è evoluta con l'aiuto dei figli, pur mantenendo quell'ambiente famigliare con cui era nata. 
Nel 1978 viene aperto il laboratorio di micropropagazione, uno dei primi d’Italia, vera e grande novità nel campo dell’agricoltura. Ora l’azienda è guidata da Franco, Catia, Anna, Paolo e conta già un inserimento dei tre quarti della nuova generazione, la terza. Attualmente la produzione è di 7 milioni di piante micropropagate annue e 700 mila astoni innestati con un 35-40% del fatturato derivante da vendita all’estero. Ora l’azienda è composta da uno staff di 110 persone, di cui il 75% sotto i 40 anni e il 60% di donne".

 
I numeri di Vivai Piante Battistini
Da un punto di vista strutturale la società conta 18 mila m2 di serre per l’ambientamento, la moltiplicazione e la crescita. Ci sono 20 mila m2 di ombrai per l’indurimento delle piante micropropagate, 110 ettari di terreno adibito a vivaio di piante da frutto e ornamentali, 10 mila m2 di superficie adibita a colture in contenitore, 1.500 m2 per lo stoccaggio d’alberi e arbusti in zolla, 250 m2 di celle frigorifere e 2.400 m2 di magazzini per deposito piante.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia
Irritec

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 7 dicembre a 134.345 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy