La redazione di AgroNotizie

Lorenzo Cricca

Lorenzo Cricca

Vivaismo e mercato ortofrutticolo

Laureato in Scienze agrarie presso l'Università di Bologna, ha svolto attività di ricerca presso il Dista dell'Università di Bologna. Dopo l'esperienza come tecnico presso Cooperative agricole, attualmente gestisce i dati per i portali Macgest.com e Plantgest.com, realizzati da Image Line. Collabora con AgroNotizie sui temi legati al vivaismo frutticolo e ha all'attivo collaborazioni con alcune testate del territorio romagnolo.

Sfoglia gli articoli di Lorenzo Cricca

Contatta l'autore

Fava, una leguminosa in ripresa

E' la terza leguminosa in Europa usata per l'alimentazione animale. La fava è sempre più presente nell'alimentazione umana. Interessante per soddisfare il greening della Pac. Come si coltiva? Ecco alcune indicazioni tecniche ed agronomiche
fava-leguminosa-orticola-pianta-seme-byvalevale-adobestock157090373-750x500

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

La storia della fava come pianta per uso alimentare da parte dell'uomo ha radici profonde. Per tutto il Medioevo e fino al secolo scorso le fave secche e poi cotte hanno rappresentato una delle principali basi alimentari proteiche di molte popolazioni. Recentemente il consumo dei semi secchi si è ridotto, mentre ampia diffusione ha ancora nell’alimentazione umana l’uso della granella immatura fresca o conservata inscatolata o surgelata. Inoltre la pianta di fava è coltivata per produrre foraggio (erbaio) per l'alimentazione animale e per essere usata nel sovescio. In Italia nel 2019 per l'Istat gli ettari destinati alla coltivazione della fava sono stati 67.631 (sono 60.007 ettari per fava da granella e 7.624 ettari per fava fresca in pieno campo) per una produzione complessiva di 1.705.081 quintali (1.213.544 quintali per fava da granella e 491.537 quintali per fava feresca da pieno campo). Rispetto al 2012 c'è stato un incremento ...

Noce, coltivare in biologico opportunità concreta

La produzione di noci rappresenta un'alternativa di reddito oggi. Il biologico può rappresentare una nicchia, utile però a smarcarsi dagli altri attori della filiera ed a differenziarsi dal punto di vista commerciale. Abbiamo chiesto a Gianluca Vertuani, presidente del Consorzio Noce del Delta del Po, di spiegarci il loro progetto
noce-frutto-pianta-byagronotizie-750x500

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

La coltivazione del noce da frutto da alcuni anni presenta prospettive interessanti, sia in Italia che in altre parti del mondo. Due gli elementi trainanti: l'aumento dei consumi di noci, e di frutta di secca in genere, e la ricerca da parte degli agricoltori di alternative credibili, e ...

Info aziende

Frutticoltura nel Sud Italia, cosa serve per rinnovare?

Il 10 ottobre 2019, all'interno di Agrilevante, il convegno 'Frutticoltura nel meridione: tradizione e innovazione per il mercato'. Guarda il video dell'evento organizzato da Vivai Spinelli e Ips-International plant selection
spinelli-ips-convegno-agrilevante2019-mandorlopesco-ciliegio-albicocco-750x500

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

La frutticoltura italiana vive da alcuni anni crescenti difficoltà, che rendono difficile coltivare le piante da frutto e produrre con il giusto reddito. Per sostenere adeguatamente tutte le sfide che oggi un imprenditore agricolo deve affrontare è fondamentale l'innovazione ...

Melo e pero, novità in arrivo da Unibo

Dal miglioramento genetico dell'Università di Bologna sono state costituite nuove varietà di melo e pero. Qualità, differenziazione e sostenibilità le parole chiave
mela-selezioneb47g086-unibo-cadriano-byunibo-750x500

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Il miglioramento genetico delle specie da frutto è un'importante attività per lo sviluppo dell'agricoltura. Da alcuni decenni diversi ricercatori dell’Università di Bologna sono coinvolti nello sviluppo di nuove varietà, sia di piante frutticole che di ...

Agricoltura biologica, aumenta ma divide

Cresce la produzione biologica in Italia e nel mondo e cresce anche il dibattito. AgroNotizie ha intervistato alcuni dei protagonisti del biologico in Italia e delle diverse posizioni
biologico-agricoltura-biologica-bykazoka303030-fotolia-750x500

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

L'agricoltura biologica nel mondo è in crescita, sia per superfici coltivate che per fatturato. Lo certificano la trentesima edizione del Biofach, il più importante evento sul biologico, che si è tenuta a Norimberga dal 13 al 16 febbraio 2019, ed il Sana, svoltosi a ...

Il noce esce dal guscio

Il mercato del noce cresce, spingendo un aumento della nocicoltura. E' però necessario rinnovare e innovare, per sostenere una coltivazione del noce specializzata e moderna
noce-frutto-pianta-byagronotizie-750x500

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

La domanda di noci cresce, grazie al sempre maggiore interesse del consumatore verso aspetti nutraceutici e salutistici. Le noci, come tutta la frutta secca, sono infatti ricche di sostanze antiossidanti e di acidi grassi polinsaturi, in particolare acido linoleico (omega 6) e linolenico (omega ...

Info aziende

Cosa c'è dietro un seme?

Isi sementi, azienda sementiera con sede a Fidenza (Pr), si avvale di tecnologie innovative e della biologia molecolare nella sua attività di miglioramento varietale
pomodoro-mensa-rosamunda-isisementi-byisisementi-750x500

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Dietro un seme di una varietà orticola, e non solo, c'è un mondo in cui il miglioramento genetico rappresenta un elemento di fondamentale importanza. Le piante agrarie che oggi vengono coltivate sono infatti il risultato di un lungo e complesso processo d'innovazione ...

Mango, una nuova promessa

I consumatori italiani vogliono sempre più mango e frutta tropicale. Aumentano le superfici made in Italy di queste piante tropicali. Quali sono le reali prospettive? Cosa serve per coltivare mango in Italia?
mango-frutta-tropicale-esotica-by-claudia-otte-adobestock-750x500

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

I frutti tropicali sono sempre di più made in Italy, una vera e propria nuova frontiera dell’agroalimentare italiano. Negli ultimi anni infatti il cambiamento climatico e l’innalzamento della temperatura hanno favorito la "naturalizzazione" di piante di ...

Info aziende

Candine®, la mela dolcemente naturale

Apofruit e Geoplant Vivai mostrano la mela Regalyou* Candine®, all'interno della seconda edizione del Candine day. Dolcezza, croccantezza, succosità, aroma ed aspetto, i punti di forza
mela-melo-regalyou-candine-varieta

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Bella, buona e dalla lunga conservabilità. Sono questi i segreti della mela Regalyou* Candine®, nuova varietà che sarà in esclusiva prodotta e commercializzata da Apofruit sottoforma di club. La stessa impresa cooperativa cesenate, per mostrare le potenzialità di ...


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner