I 100 anni del pesco

Il Piemonte ospiterà il convegno '1908 - 2008 un secolo di mercato: bilancio e prospettive'

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

associazione-nazionale-citta-della-frutta.jpg

La coltivazione del pesco ha rappresentato per Canale e per il Roero una vera e propria epopea, lo strumento che, alla fine del 1800, ha permesso di superare le difficoltà di una viticoltura distrutta dalla peronospora e dalla fillossera, creando un sistema commerciale e distributivo capace di sorreggere per decenni l'economia del territorio. Fulcro di questo sistema economico è stato il mercato, un punto non solo di vendita, ma di crescita professionale e di formazione per i produttori, un momento di confronto e di scambio di esperienze. Il 2008 rappresenta per il mercato il raggiungimento del secolo di vita, infatti si fa risalire la sua nascita alla 'Esposizione di imballaggi e frutta' svoltasi nel settembre 1908; per dare il giusto risalto all'avvenimento martedì 29 luglio 2008 alle ore 9.00 presso il Castello Malabaila si svolgerà un convegno di importanza nazionale.

Il convegno, organizzato dall'Azienda consortile per il potenziamento e la gestione del mercato ortofrutticolo del Roero e dal Comune di Canale, vedrà la partecipazione di illustri e qualificati relatori, tra i quali: Elvio Bellini, presidente dell'Associazione Nazionale Città della Frutta e Direttore del Dipartimento di Ortoflorofrutticoltura dell'Università di Firenze; Piero Sardo, Presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità; Luciano Bertello, Presidente dell'Enoteca Regionale del Roero; Pietro Cernigliaro, Presidente dell'Associazione nazionale direttori di mercato e Riccardo Cuomo, Vice – Direttore generale di Borsa merci telematica italiana.

Durante l'evento sarà altresì allestita dall'Associazione nazionale Città della Frutta, in collaborazione con il Dipartimento di colture arboree dell' Università di Torino una mostra pomologica di varietà storiche di pesco. Tale appuntamento sarà un momento di riflessione su ciò che hanno rappresentato per il territorio la peschicoltura e le altre produzioni ortofrutticole, ma vuole soprattutto essere un incontro dove analizzare le prospettive future della nostra agricoltura e del nostro mercato.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 214.018 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner