LA VISITA AI TENDONI DI UVA DA TAVOLA E' STATA UN SUCCESSO

Si è svolta nelle scorse settimane ed è stata organizzata da BMS Micro Nutrients

Numerosi i visitatori, incuriositi e interessati circa le modalità di esecuzione rispetto alla nutrizione per via fogliare della vite da uva da tavola. I tecnici di BMS Micro Nutrients, azienda che ha organizzato l'evento, hanno dovuto rispondere a numerose domande di viticoltori interessati ad adottare questo sistema

Questo articolo è stato pubblicato oltre 14 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

logobms.jpg

E' stata soddisfacente la  presenza di agricoltori e tecnici del settore alla manifestazione organizzata da BMS Micro Nutrients nei tendoni di uva da tavola di aziende agricole della provincia barese. La visita ai tendoni era stata allestita dalla società leader nella concimazione fogliare delle colture per illustrare i risultati produttivi di vigneti che non vengono concimati al suolo da 4 e 5 anni, optando esclusivamente per la nutrizione per via fogliare. Durante la manifestazione le domande  riguardo le modalità di esecuzione della nutrizione per via fogliare e anche alla relativa spesa sono state numerose Tutti  i partecipanti hanno mostrato  sorpresa nel constatare la quasi totale assenza, nei tendoni nutriti per via fogliare, di marciume acido, fenomeno che nella fase di maturazione assilla i coltivatori di uva da tavola. I tecnici di BMS Micro Nutrients hanno fatto notare che questo è dovuto ad una corretta ed equilibrata gestione della nutrizione e di interventi effettuati con Chelal Omnical e Chelal Kubig rispettivamente Chelato di Calcio e Chelato di Rame. I risultati si sono registrati al termine della manifestazione, quando numerosi visitatori i hanno  manifestato l'intenzione di voler adottare questo sistema di concimazione nella prossima campagna viticola.    

Per informazioni: BMS Micro Nutrients - 31046 Oderzo (TV)
Telefono: 800 876170
Telefax: 0438 970937

Fonte: Agronotizie

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.731 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner