SDF sviluppa l'agricoltura 4.0 anche in Kazakistan

L'accordo siglato il 26 marzo 2021 con il Governo kazako prevede che il Gruppo fornisca il proprio know how ad Agromash Holding, produttore locale di macchine agricole

sdf-df-serie9ttv-kazakistan.jpg

Trattrice Deutz-Fahr Serie 9 TTV in azione
Fonte foto: Same Deutz-Fahr

SDF promuove l'agricoltura 4.0 anche oltre i confini nazionali, ad esempio in Kazakistan. Lo scorso 26 marzo, a Kostanay, l'azienda ha infatti firmato un accordo con il Governo kazako alla presenza del primo ministro Askar Mamin, avviando una partnership per lo sviluppo della meccanizzazione agricola nel Paese che è uno degli obiettivi del piano di industrializzazione nazionale.

La casa bergamasca collaborerà con Agromash Holding - principale polo produttivo di macchine agricole in Kazakistan - in un percorso pluriennale di localizzazione "Made with Italy",  mettendo a disposizione le competenze maturate nella produzione di trattrici e mietitrebbie Deutz-Fahr che presentano alte potenze e tecnologie innovative.

Proprio la vocazione tecnologica e la forte presenza internazionale di SDF - che investe costantemente in precision farming e può contare su otto stabilimenti in Europa e Asia, dodici filiali e 155 importatori nel mondo - hanno convinto il Governo kazako a scegliere il Gruppo tra diversi candidati.

"Siamo orgogliosi di essere partner di Agromash" dichiara Lodovico Bussolati, ceo di SDF. "In quasi un secolo di storia la ricerca per l'innovazione è stata il motore della nostra crescita e ora la collaborazione avviata con il Kazakistan, potenza economica dell'Asia centrale a forte vocazione agricola, è il riconoscimento del nostro impegno quotidiano per favorire l'evoluzione sostenibile dell'agricoltura mondiale". La partnership, agevolata dal lavoro delle ambasciate, si inserisce nel percorso strategico di espansione internazionale dell'azienda di Treviglio.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 265.497 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner