Bonifiche Ferraresi e SDF insieme per l'agricoltura 4.0

Al via la partnership commerciale tra le due realtà che - con la stessa visione innovativa dell'agricoltura - sono scese in campo per mostrare l'agricoltura di precisione nella gestione agronomica

bonifiche-ferraresi-sdf-luglio2020.jpg

Spazio al precision farming lo scorso 30 luglio a Cortona (Ar)
Fonte foto: Same Deutz-Fahr

"L'agricoltura di precisione nella gestione agronomica" è stato il tema al centro dell'evento in campo organizzato da Bonifiche Ferraresi - BF, in collaborazione con il Gruppo SDF, il 30 luglio 2020 nella tenuta Santa Caterina (1.500 ettari) vicino a Cortona, in provincia di Arezzo.

Nel corso dell'incontro che si è svolto nel pieno rispetto delle norme anti Covid-19 vigenti, i circa duecento partecipanti hanno potuto assistere ad interventi sull'agricoltura 4.0, a dimostrazioni in campo condotte con trattrici Same, Deutz-Fahr, Lamborghini trattori e alla conferenza in cui è stata formalizzata la partnership commerciale tra Bonifiche Ferraresi e SDF.
 

Una visione comune

Sono intervenuti alla conferenza - in diretta nel centro aziendale BF di Jolanda di Savoia - l'amministratore delegato di Bonifiche Ferraresi Federico Vecchioni, che ha annunciato l'avvio della collaborazione, e il commercial ESE & LATAM and business unit combines executive director di SDF Alessandro Maritano, che ha sottolineato come le due realtà italiane siano accomunate da una visione altamente innovativa e tecnologica dell'agricoltura.
Poi, il direttore dell'area ricerca e sviluppo di BF Francesco Pugliese ha presentato la società IBF Servizi, che eroga servizi di agricoltura di precisione alle imprese agricole di ogni dimensione, e illustrato le attività svolte in campo durante la mattinata.
 
Un momento dell'evento organizzato da Bonifiche Ferraresi con SDF
Un momento dell'evento organizzato da Bonifiche Ferraresi con SDF

Bonifiche Ferraresi è la più grande azienda agricola italiana per Sau: gestisce circa 9mila ettari suddivisi tra i territori di Ferrara, Cortona, Oristano e si dedica alla coltivazione di riso, mais, grano duro e tenero, orzo, pomodoro industriale, erba medica, legumi, soia, olive, orticole, piante officinali.
"Obiettivo di BF è offrire ai consumatori un'ampia gamma di prodotti sostenibili e di alta qualità, ottenuti attraverso un'agricoltura innovativa che valorizza le eccellenze della filiera agroalimentare italiana e tutela il territorio, le risorse naturali del paese" ha dichiarato Federico Vecchioni. "Con quest'evento, vogliamo testimoniare la nostra attenzione nella scelta di macchine agricole che rispettano la stessa filosofia e di partner che, come noi, credono e hanno solide radici nel territorio".

"Siamo orgogliosi della partnership con Bonifiche Ferraresi" ha affermato l'amministratore delegato di SDF Lodovico Bussolati. "Tutto ciò è stato possibile grazie agli investimenti di SDF in ambito tecnologico sui prodotti e allo sviluppo di sistemi a supporto dell'agricoltura 4.0 come SDF Fleet management, Guidance e Data Management. L'attiva collaborazione avviata dal Gruppo con i maggiori consorzi in ambito di piattaforme dati digitali dimostra la volontà di fornire ai clienti strumenti per la gestione semplice ed efficiente del parco macchine e delle attività agronomiche".
 

Agricoltura 4.0, possibile solo con le macchine giuste

L'evento in campo ha permesso ai partecipanti di approfondire le tematiche relative al precision farming, ma anche di vedere in azione alcune trattrici di SDF. Tra queste, Deutz-Fahr 9340 TTV7250 TTV6175.4 TTV hanno eseguito rispettivamente operazioni di aratura, erpicatura e semina di precisione con l'ausilio della tecnologia Connected farming system - Cfs. Il trattore Lamborghini Spark 130 VRT si è occupato di attività di traino raccogli patate.
 
Deutz-Fahr 9340 TTV all'opera lo scorso 30 luglio
Deutz-Fahr 9340 TTV all'opera lo scorso 30 luglio

Al lavoro anche gli specializzati Same Frutteto 115 CVT e Frutteto 115 CVT ActiveSteer, che hanno mostrato notevoli efficienza e maneggevolezza grazie alle quattro ruote sterzanti, al ponte anteriore con sospensioni indipendenti e alla trasmissione a variazione continua.

In esposizione statica c'erano anche le trattrici Argon 90, Explorer 100 MD, Dorado 70 Natural di Same, Strike 120 HD, Strike C115 di Lamborghini, 6215 Agrotron TTV, 5090.4 D LS di Deutz-Fahr, nonché la mietitrebbia DF C9306 e la vendemmiatrice trainata Grégoire G3.250, abbinata ad un Frutteto 105 CVT.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 244.475 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner