Eima, potenza e precisione per la nuova Serie M5001 di Kubota

Kubota ha presentato come novità ad Eima 2016 la Serie M5001 versione cabinata. Un trattore rinnovato e ancora più preciso grazie alla compatibilità con il sistema Isobus

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

kubota-m5111.jpg

La versione ad arco del Kubota M5001 sarà presentata in futuro
Fonte foto: Agronotizie

Tante novità presentate ad Eima 2016 da Kubota, la casa giapponese che nel 2012 ha portato a segno l'acquisizione di Kverneland, diventando così uno dei leader del mercato non solo per quanto riguarda i trattori, ma anche le attrezzature, soprattutto per l'agricoltura di precisione.

"Ad Eima abbiamo presentato la serie Mgx III e in anteprima la serie M5001 nella versione a cabina, mentre la versione ad arco sarà presentata successivamente", spiega ad AgroNotizie Boris Darin, uno dei responsabili vendite di Kubota Italia. L'M5001 viene definito dalla stessa Kubota come un trattore "brillante e intraprendente", ideale per le operazioni che richiedono maneggevolezza e potenza.



Sotto il cofano l'M5001 monta un motore V3800 a quattro cilindri nei due modelli da 95 e 113 cavalli (l'M5091 e l'M5111). Il sistema common-rail ottimizza la combustione per allungare la vita del motore e ridurne la rumorosità.

I motori sono conformi alla normativa sulle emissioni Euro Stage IV.
Grazie al sistema di iniezione common-rail in abbinamento ad un convertitore catalitico Scr, con AdBlue, ricircolo di gas di scarico (Egr) con raffreddamento ad acqua, filtro antiparticolato diesel (Dpf) e convertitore catalitico con ossidazione diesel (Doc), questo trattore è estremamente efficiente e rispetta gli stringenti vincoli europei sulle emissioni.

Il nuovo Kubota M5111

Per l'operatore un aiuto importante viene dal sistema elettronico di gestione del numero di giri. Una volta settato il livello desiderato, il regime non cambia anche se cambia la richiesta di potenza. Si ha così un uso più efficiente delle attrezzature e dei consumi.
Inoltre, per operazioni ricorrenti, è possibile richiamare dal computer di bordo le impostazioni per ogni attrezzatura in modo da risparmiare tempo e aumentare la precisione.

Del M5001 è stata rinnovata anche la trasmissione. L'operatore ha a disposizione 36 marce avanti e altrettante retromarce, grazie alle sei marce sincronizzate e alla tecnologia Dual Speed in tre gamme. La trasmissione permette un innesto semplice e fluido. L'agricoltore potrà così sfruttare l'M5001 in ogni condizione di lavoro, dal campo alla stalla, fino agli spostamenti su strada con un consumo ridotto di carburante grazie alla tecnologia Overdrive.
Con la leva dell'inversore elettroidraulico sul volante è possibile infine invertire la marcia con una leggera pressione delle dita, senza dover ogni volta schiacciare il pedale della frizione.


L'M5001 ha prestazioni ottime anche per quanto riguarda il sollevamento. L'agricoltore può infatti alzare con estrema facilità attrezzature pesanti (fino a 4.100 chili nella parte posteriore) grazie al sollevatore idraulico di categoria due a tre punti.
La falciatura dell'erba, la pressatura o la fumigazione possono sempre essere effettuate con albero indipendente della presa di forza, a 540 giri/minuto o 540 giri/minuto Eco.

Più spazio anche nella cabina, resa più confortevole nel nuovo M5001. La cabina Ultra Grand II è stata studiata per diventare l'ufficio dell'agricoltore. Dotata di aria condizionata di serie e tettuccio panoramico con parasole, questo trattore offre una visione a 360 gradi grazie alle ampie vetrate bombate e alla nuova forma del cofano.
Sorprendente anche il sistema di illuminazione che permette all'operatore di lavorare in tranquillità e sicurezza anche di notte.
Completa la macchina il sedile ammortizzato (con sospensione pneumatica opzionale) del conducente che può essere regolato sulla base delle proprie preferenze.

Per aumentare al massimo la produttività Kubota ha studiato anche la disposizione di volante e comandi. Lo sterzo può essere inclinato in avanti quando si deve scendere dal trattore e mentre si sta guidando non intralcia la visuale avendo una inclinazione studiata ad hoc.
Quasi tutti gli elementi centrali di comando sono posizionati esattamente dove servono, disposti ergonomicamente sul lato destro del sedile.

L'operatore ha a disposizione anche il massimo della tecnologia per quanto riguarda il precision farming. L'M5001 può essere dotato di un kit che lo rende Isobus compatibile al 100%.
In questo modo è possibile utilizzare attrezzature per l'agricoltura di precisione. Il connettore permette di visualizzare i dispositivi Isobus in cabina sui monitor IsoMatch Tellus da 12'' o su IsoMatch Tellus Go da 7''.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 185.122 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner