John Deere, a Fieragricola la nuova generazione di trattori serie 5M

Una serie progettata per soddisfare le esigenze di allevatori, aziende agricole, aziende miste e coltivatori specializzati di piccole e medie dimensioni

Michela Lugli di Michela Lugli

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

5m5100m5e5095e.jpg

A Verona per John Deere, la nuova generazione della Serie 5M
Fonte foto: John Deere

Scleta dell'ampio ventaglio di novità presentate a fine 2013 da John Deere, sarà presente a Verona la nuova generazione di trattori Serie 5M, progettata per soddisfare le esigenze di allevatori, aziende agricole, aziende miste e coltivatori specializzati di piccole e medie dimensioni.

In quattro modelli da 75 a 115 cavalli, disponibili sul mercato dallo scorso mese di gennaio, monta motori diesel conformi agli standard Stage III B, provvisti di tecnologia Common Rail per ottimizzare i consumi e caratterizzati, rispetto ai modelli precedenti, dall’iniezione elettronica.

 
I quattro allestimenti proposti, possono disporre di cabina standardnuova cabina a profilo ribassato che riduce l'altezza complessiva a 2,48 metri anche con pneumatici da 28'', per lavorare all'interno di edifici bassi o in zone collinari. In alternativa, è disponibile anche la piattaforma aperta Ioos sui modelli 5085M, 5100M e 5115M.

La Serie 5M, con nuovo design a carreggiata ridotta, ha larghezza complessiva massima di 1,72 metri, ideale per aziende che lavorano su vigneti, alberi da frutta e coltivazioni di luppolo.



L'ampia scelta di opzioni per la trasmissione include una trasmissione 16+16 con inversore sincronizzato o elettrico, e una 32+16 con inversore elettrico e Hi-Lo elettroidraulico. Entrambe sono disponibili con Pdp sincronizzata e con superriduttore, che permette di avanzare a 300 metri all'ora a regime nominale.

Il freno di stazionamento di serie, presente su tutte le trasmissioni, consente di parcheggiare il trattore in condizioni di massima sicurezza sui pendii.
Le numerose opzioni aggiuntive permettono di abbinare alla macchina un'ampia gamma di attrezzi montati e rimorchi.
La Pdp di serie è a due velocità 540 e 540E e quella opzionale aggiunge la velocità di 1000 giri al minuto. Il sollevatore standard è di tipo meccanico mentre è opzionale il controllo elettroidraulico.



 
Il sistema idraulico dispone di portata pari a 94 litri al minuto per l'alimentazione di due o tre distributori posteriori. La configurazione deluxe con tre distributori è provvista di blocco idraulico selezionabile e comando di flottazione su un distributore.
Sono inoltre disponibili due distributori centrali per l'utilizzo di caricatori o attrezzi anteriori, entrambi con comando a joystick opzionale.

Oltre ad offrire ancora più forza e resistenza, l'esclusivo design a telaio medio John Deere della Serie 5M, riduce il rumore e le vibrazioni. Per la massima versatilità, i trattori possono essere equipaggiati opzionalmente con sollevatore anteriore, Pdp e caricatore frontale abbinato.



I caricatori frontali disponibili per i nuovi trattori della serie 5M sono i modelli H260 e H310. Il controllo tramite joystick include funzioni quali attivazione e disattivazione della sospensione del caricatore, la funzione memoria e l'innesto di una terza funzione tramite il pulsante del deviatore situato sul lato sinistro del joystick.
Lo stesso pacchetto è disponibile anche con pulsante opzionale per il cambio delle marce; in questo modo l'operatore può cambiare marcia usando un'unica leva durante l'azionamento del caricatore.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: John Deere

Autore:

Tag: fieragricola trattori

Temi caldi: fieragricola

Speciale: Fieragricola 2014

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.510 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner