New Holland, i nuovi T5 Electro Command

Presentati ad Eima International 2012 insieme ai T3F specializzati, agli isodiametrici TI3 e TI4 e alla rivisitata gamma T4

Michela Lugli di Michela Lugli

Questo articolo è stato pubblicato oltre 6 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

t511512153.jpg

Nuovo T5.115 della serie T5 Electro Command di New Holland
Fonte foto: New Holland - Cnh Italia

Presentata all'edizione 2012 di Eima International e sul mercato dalla seconda metà del 2013, la serie T5 Electro Command di New Holland, grazie all'aggiunta della trasmissione Electro Command™ con semi-powershift, estende il campo applicativo della gamma T5 alle aziende a vocazione zootecnica, a quelle agricole miste e ai contoterzisti. 

Con i tre nuovi modelli T5.95, T5.105 e T5.115 rispettivamente da 99, 107 e 114 cavalli, l'azienda intende strappare il primato di best seller alla serie T5000 i cui volumi di vendita hanno toccato le 95mila unità.

Compatti, hanno un motore F5C Common rail da 3400 centimetri cubi Tier 4A di cui sono stati ottimizzati gli ingombri. Il motore è dotato di tecnologia di ricircolo dei gas di scarico Cegr, sviluppata in collaborazione con Fpt Industrial. Secondo la strategia New Holland, infatti, per le potenze inferiori ai 120 cavalli il fabbisogno di raffreddamento è intrinsecamente inferiore a quello delle versioni di maggior potenza e il sistema Cegr risulta la soluzione ideale.

La trasmissione Electro Command semipowershift, oggi montata sulla gamma T6 e ottimizzata per la serie T5, offre 16x16 marce AVxRM a cui il pacchetto superriduttore con frizione multidisco aggiunge ulteriori 16 marce arrivando a 32x32 così da poter mantenere una velocità di 280 metri all'ora.
E' possibile selezionare sino a otto marce mediante i pulsanti situati sulla leva del cambio; il cambio di gamma, manuale, è facilitato dall'aggiunta di tre pulsanti sulla consolle Command Arc a destra dell’operatore; il sistema IntelShift™, sincronizza la cambiata al regime del motore e alla velocità d’avanzamento.




Cabina VisionView del T5.115. Fonte: New Holland
 

La cabina VisionView™ può essere dotata, come optional, del sistema di sospensione Comfort Ride™ già visto sulle gamme T6, T7 e T8.
Il passo è di 2380 millimetri e il diametro dei mozzi posteriori è stato maggiorato di 275 millimetri. Equipaggiabili con pneumatici 540/65R38, dispongono del sistema di gestione della trazione Terralock™ con freni heavy-duty.

Il comando automatico della Pto è azionabile da un apposito interruttore sul montante centrale; questo sistema è configurato per disinserire automaticamente la Pto quando l'attrezzo si porta ad un'altezza prestabilita dal suolo, reinserendola quando l'attrezzo torna al di sotto di tale soglia preimpostata.
Per un'agricoltura di precisione, il sistema EZ-Pilot™ costituito da un motorino elettrico montato sul piantone di sterzo, aziona il volante sterzando il trattore sulla base dei segnali di correzione ricevuti dal sistema di guida; i parametri sono controllabili dal monitor FM750 con schermo touch-screen o dal widescreen FM 1000, entrambi montati in cabina. L'uso di mappe di prescrizione sviluppate con le applicazioni del software PLM™ e ai segnali di correzione RTK, offrono una precisione di semina, diserbo o fertilizzazione di 2,5 centimetri.


T3F

Nuova nel segmento dei 
trattori compatti e anch'essa disponibile nella seconda metà del 2013, la serie di specializzati T3F in quattro modelli  - T3.50F, T3.55F, T3.65F e T3.75F è pensata per vigneti e frutteti di piccole dimensioni ma anche per le aziende orticole e per i servizi municipali.
A fronte delle dimensioni compatte - da 1350 a 1771 millimetri di larghezza e 2321 millimetri in altezza -,  questo trattore vanta una buona potenza; il motore della serie S8000 Ftp Industrial, tre cilindri da 2.9 litri, Tier3, turbocompresso con intercooler, alimentabile al cento per cento con biodiesel, sviluppa potenze tra 50 e 72 cavalli.

Ampia la gamma di trasmissioni Synchro Shuttle disponibili nelle versioni 12x12 marce fino a 30 o 40 chilometri orari o Synchro Shuttle Creeper 20x20 sempre fino a 30 o 40 chilometri orari con superriduttore grazie al quale può procedere ad una velocità minima di 0.14 chilometri orari.

L'impianto idraulico è dotato di due pompe ad ingranaggi, una da 52 litri al minuto dedicata ai tre distributori idraulici ausiliari e al sollevatore e una seconda indipendente da 32 litri al minuto per lo sterzo.
Su tutti i modelli è di serie l'innesto elettroidraulico della doppia trazione e del bloccaggio del differenziale anteriore e posteriore.
Il sollevatore posteriore idraulico ad azionamento meccanico con due cilindri esterni ha una capacità fino a 2.277 chili e sistema Lift-O-Matic™ di serie.
Di serie la Pto servoassistita a due regimi - 540 e 540E con possibilità di avere, optional, un regime sincronizzato al cambio.
                                                                                                                                                                                              
 
T4

Riprogettata, migliorata e aggiornata la gamma T4 pensata per le aziende zootecniche e per le piccole aziende miste, va a sostituire la serie T4000 e i modelli base della serie T5000.
Tre i modelli - T4.85, T4.95 e T4.105 -, da 86 a 107 cavalli, con motori F5C Common rail da 3400 centimetri cubi, emissionati Tier4A e dotati di tecnologia di ricircolo dei gas Cegr.

La trasmissione, 12x12 Synchro Shuttle e 20x12 Synchro Shuttle con superroduttore meccanico, dispone in tutti i modelli dell'inversore elettroidraulico Power shuttle; nella variante di punta la trasmissione è Dual Command 24x24 Hi-Lo.
Ampia la scelta per la Pto disponibile a comando meccanico o elettroidraulico nei regimi a 540 giri per il livello base, fino alla variante 540/540E/1000 con sincronizzazione al cambio, disponibile, quest'ultima, solo per i modelli con cabina.

La cabina VisionView è dotata di ampia vetratura e tettuccio vetrato di serie.
Il sollevatore anteriore, appositamente progettato, vanta tre diverse configurazioni: solo sollevatore anteriore realizzato a parte con capacità massima di 1850 chili; sola Pto anteriore con chassis modulare integrato e, infine, variante con sollevatore anteriore e Pto integrati in produzione.
Ampia anche la scelta di pneumatici: dai 12.4 R36 per colture a filari, sino ai 540/65/R34, per aumentare la trazione e ridurre il compattamento del terreno. 
 


T4.95 New Holland. Fonte: New Holland


Isodiametrici TI3 e TI4

Due nuove serie per undici modelli totali a bassa e media potenza per la nuova gamma di isodiametrici New Holland.
Cinque i modelli della serie TI3 con potenze da 22 a 38 cavalli e sei quelli della serie TI4 con potenze da 48 a 66 cavalli.
Caratterizzati da baricentro basso, motore montato a sbalzo, trazione 4x4 e posto di guida reversibile per la serie TI4, si prestano per le lavorazioni specializzate, per le attività di fienagione, di manutenzione del verde e per le lavorazioni ortofrutticole e vitivinicole.
La serie TI3 conta due versioni articolate - TI3.20 e TI3.40 e tre sterzanti - TI3.25, TI3.35 e TI3.40; la serie TI4, è disponibile in versione sterzata e articolata per il 48 cavalli, mentre per le potenze da 66 cavalli le versioni sono articolata, sterzata, BiDrive e Variant.


 


TI3.20 New Holland. Fonte: New Holland



TI4.65 New Holland. Fonte: New Holland


 

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: eima macchine agricole trattori

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 202.609 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner