Fendt, grande successo per Dieselross Show

L'evento ha visto la presentazione del nuovo Vario 700

Questo articolo è stato pubblicato oltre 10 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di AGCO Italia :: Fendt, Merlo S.p.A. Industria Metalmeccanica :: Merlo.

Fendt-diesel-ross-show-2011-mantova-trattori-evento.jpg

Al Dieselross Show: il nuovo Vario 700, il raduno dei Fendisti, lo spettacolo

Ha riscosso molto successo la giornata dedicata al Dieselross Show organizzato da Fendt, svoltosi lo scorso 30 luglio a Gazzo di Bigarello (Mn). Vi è stata una grande partecipazione per le esibizioni e dimostrazioni in campo del marchio di casa Agco.

L'evento quest'anno ha inoltre avuto un partner d'eccezione: Merlo, il quale ha fornito i propri sollevatori come co-protagonisti tecnologici e "circensi", partecipando attivamente a molte delle esibizioni dei diversi modelli schierati da Fendt.

Dalla gamma 200 Vario V/F/P al poderoso Vario 939, ogni serie di Fendt si è guadagnata gli applausi del pubblico, esibizione dopo esibizione. Fendt ha inoltre scelto il Dieselross-Show per la presentazione ufficiale in Italia della nuova serie 700 Vario SCR, la quale conta su tre modelli: il “722”, il “723” e il “724”, tutti sulle otto tonnellate circa di peso e con motori capaci di erogare 200, 220 e 240 cavalli rispettivamente. Data la sua importanza, alla nuova serie è stato anche dedicato un apposito sito internet: www.fendt.it/700.

Ma non solo di 700 Vario si è trattato: nella tappa italiana del tour europeo Fendt Efficient Technology, svoltasi proprio in occasione del grande evento in campo a Gazzo di Bigarello, i visitatori hanno potuto inoltre testare in campo anche la nuova serie Vario da 200 a 240 cv con un nuovo concetto di cabina con cui Fendt ridefinisce il concetto di visibIlità e la percezione dello spazio: la cabina VisioPlus.

Altre particolarità tecniche sono state infine mostrate sul caricatore frontale Cargo, agganciabile o staccabile dal trattore dal solo operatore in meno di due minuti grazie alle procedure automatizzate messe a punto da Fendt. Notevole interesse ha destato anche il pianale di raccolta portato, utilizzabile con profitto nei frutteti grazie agli ingombri minimi e alla possibilità di essere avvicinato ai filari con semplici movimenti del sollevatore posteriore.

 

Guarda la galleria fotografica su Agronotizie