'Incentivi auspicabili per rinnovo parco macchine'

In audizione al Senato, interviene il sottosegretario Saglia

Questo articolo è stato pubblicato oltre 12 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

stefano-saglia-sviluppo-economico-sottosegretario.jpg

Stefano Saglia, sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico con delega all'energia

"E' auspicabile, per una maggiore sicurezza sul lavoro, l'introduzione di misure di incentivazione per il rinnovo di macchine e attrezzature per agricoltura ed edilizia". Lo ha affermato Stefano Saglia, sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico con delega all'energia, nel corso di un'audizione tenuta ieri in Senato.

"L'ipotesi di introdurre forme di incentivazione per macchine agricole e per l'edilizia - ha continuato il sottosegretario - ha il duplice scopo di rinnovare un parco macchine vecchio e con criteri di sicurezza inadeguati e garantire emissioni inquinanti limitate".

"Per un paese civile, - ha concluso Saglia - è inaccettabile che ci siano infortuni e decessi per via di macchinari riconosciuti obsoleti. Il Governo vuole tutelare il lavoro e il rispetto delle vite umane di chi contribuisce allo sviluppo economico del paese".

Sugli incentivi alle macchine agricole si erano espressi favorevolmente, al momento della presentazione della proposta da parte del ministro Scajola, sia Unima, sia Confai.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 277.504 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner