Campania, Copagri avvia la riorganizzazione

Paolo Conte, avvocato ed esperto di politiche agricole, è stato nominato direttore. Vera Buonomo: "Scelta che risponde all'esigenza di riorganizzare la Confederazione nella sua funzione di rappresentanza"

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

paolo-contedirettore13lug2018copagri-campania.jpeg

Paolo Conte, in una recente immagine: è autore di un compendio di diritto agrario e di un volume sui prodotti tipici e bio a marchio Ue
Fonte foto: © Copagri Campania

L’organizzazione agricola Copagri Campania ha voglia di crescere e punta ad una decisa riorganizzazione interna. Tanto è vero che nel pomeriggio del 13 luglio 2018 i vertici regionali e provinciali della Confederazione campana dei produttori agricoli, riuniti congiuntamente alla presenza di Vera Buonomo, presidente regionale di Copagri, hanno ratificato la nomina di Paolo Conte a direttore di Copagri Campania. Conte è il secondo direttore regionale di Copagri in una regione italiana, l’unico suo omologo - Alfonso Guerra - lavora per Copagri Puglia.

Paolo Conte, 36 anni, avvocato, è originario di Giugliano in Campania, (Napoli), ha lavorato con organizzazioni private, pubbliche e senza scopo di lucro, tra queste il Parlamento europeo, organismi governative e Università, sempre nell’ambito delle politiche europee per lo sviluppo rurale e gli affari marittimi. E’ autore di un compendio di diritto agrario e del volume Di qualità - Per un nuovo indirizzo europeo delle politiche agroalimentari, manuale dedicato a utenti e protagonisti del mondo dei prodotti tipici e bio a marchio Ue, con prefazione di Antonio Sciaudone e introduzione di Paolo De Castro.

"La scelta di Conte – ha sottolineato la presidente Buonomo – risponde all'esigenza di riorganizzare la Confederazione nella sua funzione di rappresentanza. Con la convinzione che il settore primario abbia ancora tanto da esprimere e che potrà farlo solo cercando di amplificare la voce delle imprese, è necessario arricchirci con nuove competenze".

“Assumo questo ruolo – ha dichiarato il neodirettore Conte – con la consapevolezza di aderire ad un progetto ambizioso rilanciato in questi mesi dall'energica presidente Vera Buonomo. Sento una grande responsabilità per le sfide che ci sono davanti. La Copagri Campania intende mettere tutto l'impegno per sostenere la crescita della nostra regione e rispondere alle sfide europee, offrendo un contributo che vada a definire un modello di agricoltura a servizio dei produttori, delle persone e dei territori".

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: AgroNotizie

Autore:

Tag: organizzazioni agricole nomine politica agricola

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 203.635 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner