Filiere agroalimentari, un'intesa per valorizzarle

Sulla base del progetto voluto da Unicredit, è stata firmata la prima convenzione con il Prosciuttificio San Michele - Terre Ducali di Parma, in collaborazione con Confagricoltura Emilia Romagna

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

accordo-unicredit-prosciuttificio-san-michele-di-parma-feb-2018-fonte-unicredit.jpg

Da sinistra: Cristina Proci, retail business management Centro Nord UniCredit, Giulio Gherri, amministratore delegato Prosciuttificio San Michele - Terre Ducali, Guido Zama, direttore Confagricoltura Emilia Romagna, Paolo Rossi, area corporate Parma e Piacenza UniCredit

E' stata firmata in Emilia la prima convenzione relativa al progetto Filiere agroalimentari voluto da UniCredit per le imprese italiane del settore. L'intesa, dedicata alla filiera suinicola e nata dalla collaborazione con Confagricoltura Emilia Romagna, è stata siglata con il Prosciuttificio San Michele - Terre Ducali di Parma.

Grazie a questo progetto, il Gruppo bancario riconosce il potenziale delle filiere e ne rafforza il valore. Il progetto, inoltre, offre un concreto sostegno finanziario al ciclo produttivo e un più agevole accesso al credito, valorizza l'appartenenza alle filiere e adegua l'offerta ai più alti standard innovativi del mercato.

In particolare il progetto affronta la specificità del processo produttivo attraverso un modello dedicato che parte dall'identificazione di caratteristiche tipiche della relazione tra capofiliera e aziende conferenti, al fine di intercettare i bisogni delle imprese coinvolte.

Il piano include anche l'offerta di prodotti di finanziamento di breve, medio e lungo termine adeguati alle specifiche esigenze, con condizioni commerciali vantaggiose dedicate alle aziende conferenti al fine di valorizzare l'appartenenza alla filiera.

La convenzione firmata, dedicata alla filiera suinicola, prevede inoltre per gli aderenti la possibilità di accedere a piani formativi, con un programma di corsi gratuiti dedicati a chi desidera aumentare le proprie conoscenze sui temi di banca e finanza, export e internazionalizzazione.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.699 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner