Corpo 8, agricoltura in affanno tra mercati e frodi

Cosa hanno scritto quotidiani e periodici sui temi dell'agroalimentare dal 22 al 28 giugno

Angelo Gamberini di Angelo Gamberini

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

edicola.jpg

Corpo 8 è la dimensione del carattere di stampa che con maggiore frequenza si incontra sui quotidiani

Da un allarme all'altro, e questa volta tocca ai mercati delle commodity. Colpa della siccità che ha colpito Russia e Usa, il raccolto del grano rischia di deludere e i prezzi salgono e raggiungono sul mercato di Parigi prezzi record, come scrive “Il Sole 24 Ore” del 27 giugno. Una “tegola” che cade sul mercato agroalimentare in un momento difficile, con il calo dei consumi, scrive “Il Manifesto” nello stesso giorno, che fa segnare una decrescita del 6,1%. Dalle pagine della “Gazzetta del Mezzogiorno” del 26 giugno arriva la denuncia della Coldiretti per le importazioni “selvagge” di grano duro. Mercati in difficoltà e di conseguenza investimenti fermi da parte delle aziende agricole che si ritrovano sempre più indebitate, scrive “Il Sole 24 Ore” del 23 giugno. Una delle conseguenze di queste difficoltà è il progressivo ridursi delle aziende in attività, che non sempre si traduce però in un calo delle produzioni complessive. Un'analisi di questa evoluzione, per quanto riguarda il Veneto, è riportata dal “Gazzettino” in edicola il 24 giugno. Meno aziende, ma più produttive e spesso innovative. Lo si apprende dalle pagine di “Libero” del 27 giugno che pubblica un servizio sugli investimenti alternativi, che premiano le aziende che puntano su biogas e vitigni pregiati. In tema di innovazione il “Corriere della Sera” del 26 giugno riporta una cronaca del premio “Oscar Green” dedicato alle aziende più attente al miglioramento tecnologico. Fra queste, scrive “Repubblica” del 27 giugno, c'è anche una stalla dal nome evocativo, Biancolatte, dove trionfano microchip e automatismi di ogni sorta.

 

La difficile riforma della Pac

A Bruxelles si continua a discutere della riforma Pac, e il 23 giugno “Italia Oggi” pubblica un commento sull'avanzamento dei “lavori” che vede arrivare centinaia di emendamenti del Parlamento europeo alla proposta del Commissario Dacian Ciolos. Ancora nello stesso giorno “Italia Oggi” si sofferma sul pacchetto qualità per denunciare la mancata applicazione della programmazione produttiva a tutti i prodotti a marchio, prevista invece per i formaggi dal “pacchetto latte”.

 

Troppe truffe

L'argomento qualità coinvolge la produzione di olio, ma in questo caso per le truffe che ancora si registrano per questo prodotto. La “Gazzetta del Mezzogiorno” del 23 giugno invoca una legge ad hoc per frenare il fenomeno, e dalla Ue arriva la notizia, pubblicata da “Italia Oggi” nello stesso giorno, che Bruxelles è al lavoro per imporre più trasparenza sulle etichette. Fra i prodotti colpiti dalle frodi c'è anche il radicchio di Chioggia, che però, denuncia “La Padania” del 28 giugno, è prodotto in Marocco. Il problema delle frodi è poi al centro del rapporto di “FareAmbiente” del quale “Italia Oggi” del 28 giugno riporta un ampio resoconto

 

Industrie e dintorni

Nel mondo delle industrie agroalimentari il “Corriere della Sera” del 25 giugno commenta le ultime notizie che giungono da Barilla, che dopo la nomina del nuovo amministratore delegato (Claudio Colzani) sembra aumentare le sue attenzioni di sviluppo verso l'America Latina. Nello stesso giorno “Repubblica” informa i suoi lettori dei progetti del gruppo Granarolo, pronto ad acquisire le municipalizzate del latte. Ancora Barilla protagonista di un articolo de “Il Sole 24 Ore” del 28 giugno dove si commentano le nuove linee strategiche del gruppo. La cronaca dell'assemblea di Federchimica pubblicata dal “Corriere della Sera” del 26 giugno evidenzia l'interesse delle società del settore chimico verso l'agroalimentare, trampolino di una possibile ripresa. Torna sotto i riflettori della stampa, “Libero” in questo caso, il gruppo francese Lactalis, criticato per le sue decisioni su Parmalat. E stando a quanto anticipa il “Corriere della Sera” del 28 giugno, la vicenda Lactalis-Parmalat suscita anche le attenzioni della Consob.

 

I soldi del latte

Restiamo nel mondo del latte con la notizia riportata il 22 giugno da “Brescia Oggi” della firma sull' accordo per il prezzo del latte in Lombardia, fissato a 38 centesimi al litro per i prossimi tre mesi. Sulle pagine de “Il Monferrato” si può leggere il 26 giugno un dettagliato articolo sull'evoluzione del prezzo del latte e delle leve economiche che ne guidano i movimenti. Dalla Lombardia al Lazio dove le trattative sul prezzo del latte si sono appena aperte. Un breve commento è ospitato su “Il Tempo” del 26 giugno. Dal latte al formaggio o per meglio dire al Grana Padano con un curioso articolo pubblicato dal “Corriere della Sera” che spiega come l'ozono potrebbe salvare le forme danneggiate dal sisma. Un salvataggio reso però impossibile dalle regole del disciplinare di produzione. Regole che invece sono state infrante dall'Italia per il benessere delle galline ovaiole. E ora la Ue, come promesso, ci presenta un conto salato, come scrive “Italia Oggi” del 23 giugno.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: agroalimentare rassegna stampa latte pac olio prezzi unione europea formaggi made in italy

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.792 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner