Internet e sensori in stalla per l'allevamento del futuro

Una nuova collaborazione tra una delle principali realtà mondiali dei sistemi di certificazione e una startup italiana propone una nuova tecnologica per la zootecnia. Obiettivo: tenere sotto controllo in maniera automatica emissioni di gas e consumi

sensore-cynomys-stalla-by-cynomys-jpg.jpg

Un dispositivo Cynomys livestock system installato in una stalla di suini
Fonte foto: Cynomys

I protagonisti sono Dnv Gl - Business Assurance, uno dei principali enti di certificazione al mondo e leader nell'evoluzione digitale dei servizi di questo settore e Cynomys, una startup genovese che ha brevettato una soluzione per il monitoraggio ambientale dei gas nocivi in stalla e l'analisi dei consumi in allevamento.

Cynomys ha messo a punto un sistema, il Cynomys livestock system, che si basa su una sensoristica avanzata che dialoga automaticamente con la rete internet (il cosiddetto internet delle cose o IoT) da installarsi direttamente nelle aziende zootecniche, che potrà monitorare da remoto e in tempo reale i parametri ambientali dei locali di stabulazione, tra cui la concentrazione di ammoniaca, di acido solfidrico e altri gas, oltre alla misurazione dei consumi energetici, idrici e dei mangimi.

I dati raccolti, verificati da Dnv Gl e tracciati su tecnologia blockchain, saranno poi fruibili in trasparenza per mezzo di un QR code. E in questo ambito, il coinvolgimento di una realtà come Dnv Gl sarà una garanzia ulteriore della veridicità e della trasparenza dei dati raccolti.

Questo sistema consentirà agli allevatori di conciliare produttività ed efficienza della loro attività con la garanzia del benessere animale e del rispetto dei requisiti di sostenibilità ambientale, in particolare per quanto riguarda le emissioni dei gas serra.

"Abbiamo messo l'alta tecnologia al servizio dell'ambiente e abbiamo brevettato un sistema per il controllo completo dell'allevamento e di tutta la filiera - dalla stalla, alla tavola - che sia in grado di conciliare benessere animale, produttività e sostenibilità. La sfida a cui è sottoposto il settore zootecnico è quella di avere un allevamento sempre più sostenibile e competitivo e la partnership con una realtà come Dnv Gl dà una spinta ulteriore in questa direzione" ha detto l'amministratore delegato di Cynomys Enrico Carta.

Per Renato Grottola, di Dnv Gl, la partnership con Cynomys fa sì che l'azienda continui ad essere un pioniere nel fornire soluzioni digitali di certificazione.

"La corretta analisi di dati e informazioni gioca oggi un ruolo centrale in tutti i settori, incluso quello zootecnico. Attraverso un utilizzo coerente e combinato di blockchain, IoT e intelligenza artificiale è possibile contribuire al miglioramento delle performance, dell'efficienza e della trasparenza dei processi delle aziende del settore" ha concluso Grottola.

E ora sono già in programma estensioni delle sperimentazioni in corso nella zootecnia, anche ad altri settori merceologici.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 242.292 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner