Pac: le proposte della filiera della zootecnia bovina da carne

Recapitata una lettera congiunta di Consorzio L’Italia Zootecnica, Assocarni e Legacoop Agroalimentare al ministro Martina e agli assessori. Oggetto: le decisioni da adottare per gli aiuti accoppiati

Questo articolo è stato pubblicato oltre 6 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

mucche-mucca-vacche-vacca-by-sven-grundmann-fotolia-750x500.jpeg

Tra le richieste nella lettera, l’aumento della percentuale del valore degli aiuti accoppiati utilizzando il parametro del 13% +2%
Fonte foto: © Sven Grundmann - Fotolia

Consorzio L’Italia Zootecnica, Assocarni e Legacoop Agroalimentare hanno recapitato al ministro Martina e agli assessori regionali e delle Province autonome una lettera congiunta in merito alle decisioni da adottare per gli aiuti accoppiati recati dalla nuova Pac 2020.

Di seguito le proposte operative contenute nel documento.

Riguardo al sostegno accoppiato, le associazioni chiedono di destinare risorse adeguate per:

1) Compensare parte del taglio del 50% dei “premi zootecnici” che le aziende subiranno (bovini da ingrasso, vitelli a carne bianca, vacche nutrici) con un plafond adeguato che, sulla base del progetto “Piano carni bovine nazionale” (che ricomprende le tre categorie sopra menzionate), non dovrebbe essere inferiore a 223 milioni di euro di cui:
- 54 milioni di euro per il settore: vacche nutrici con premio a “vitello nato”;
- 169 milioni di euro per i settori: bovini da carne, Igp e vitelli carne bianca.

2) Avviare al più presto il Piano carni bovine nazionale e prevedere misure adeguate, di accompagnamento, nei Psr, attualmente in stesura.

A fronte delle cifre lette nel documento dell’8 maggio si propone, per rimpinguarle e adeguarle alle reali necessità del settore zootecnico, l’aumento della percentuale del valore degli aiuti accoppiati, utilizzando il parametro del 13% +2% ammesso dal Regolamento 1307/2013, destinando le necessarie risorse alla zootecnia bovina da carne.

Scarica la lettera in formato .Pdf


Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 229.499 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner