Aviaria in due regioni, focolai non correlati

I due focolai, riscontrati a Napoli e Potenza, sono stati del tutto debellati

Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

gallina-doctor_bob.JPG

"Non è stata riscontrata alcuna correlazione epidemiologica tra i due focolai e sono in corso ulteriori indagini per individuare l'origine delle infezioni".

La Direzione generale della Sanità animale ha fornito chiarimenti alle autorità europee della DGSanco in merito ai due focolai di influenza aviaria a bassa patogenicità (LPAI) in provincia di Napoli e di Potenza.

Il 19 maggio scorso, il Centro di Refererenza nazionale dell'Izsve ha confermato siero logicamente un focolaio di aviaria LPAI H7 in un allevamento di galline ovaiole di circa 5.000 volatili nel Comune di Napoli; il 23 maggio successivo lo stesso Centro ha invece confermato un focolaio LPAI H7 in Provincia di Potenza in un allevamento con presenza complessiva di circa 185 ovaiole e 30 broilers.

Le operazioni di abbattimento, pulizia e disinfezione sono ultimate in entrambe le aziende. I riscontri hanno fatto seguito ad attività ordinarie di controllo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 221.771 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner