CONCIMI XENA PER UN'AGRICOLTURA NATURALE

Le diverse formulazioni in pellet e in granuli
In pellet o in granuli, i prodotti proposti dall'azienda emiliana  puntano a migliorare la fertilità agronomica dei terreni agendo nel pieno rispetto della natura. La scelta è molto vasta e garantisce una qualità particolarmente elevata

Questo articolo è stato pubblicato oltre 14 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

xenafrutt.jpg

Per nutrire le coltivazioni  nel rispetto di un'agricoltura naturale ed ecologica, Xena propone una vasta scelta di concimi organici di elevata qualità, garantiti da un sistema di tracciabilità. Questi formulati sono posti in vendita in granuli e in pellet, le più comuni formulazioni con cui si producono questi fertilizzanti organici e organo-minerali, presentando caratteristiche molto diverse fra loro. La forma in pellet garantisce che il prodotto contiene soltanto elementi utili alla fertilità del terreno; la forma in pellet è ottenuto per estrusione in trafile senza l'utilizzo di collanti o sostanze inerti. Questa formulazione assicura un elevato contenuto di carbonio organico di origine biologica: un prodotto a matrice prevalentemente organica con un contenuto in carbonio organico del 20% si può pellettare facilmente. La forma in pellet è anche l'unica a contenere esclusivamente azoto organico a lenta cessione naturale: si può infatti pellettare un prodotto contenente esclusivamente materie prime organiche laddove non è possibile trasformarlo in forma granulare. E' inoltre facilmente disgregabile e rilascia agevolmente gli elementi nutritivi. La composizione in prevalenza organica di un concime pellettato comporta un elevato coefficiente di imbibizione permettendo la sua disgregazione in tempi brevissimi, indotta dall'umidità del terreno. La forma grunlare prevede invece anche l'utilizzo di elementi o composti incapaci o restii a reagire chimicamente e che, pertando, sono inutili alla fertilità del terreno e difficilmente disgregabili. La forma granulare viene utilizzata, all'opposto, per formulazioni che contengono, per la maggior parte, materie prime minerali sprovviste di carbonio organico. La granulazione di materie prime esclusivamente organiche non è ancora stata realizzata. La forma granulare viene utilizzata per formulazioni a prevalente contenuto di azoto minerale e di conseguenza facilmente dilavabile. Le sostanze inerti con cui è formulato il granulo sono, al contrario, elementi generalmente restii al movimento capillare dell'acqua. Di conseguenza il granulo si decompone con maggiore difficoltà, rilasciando a stento le sostanze nutritive. Azoto organico e sostanza organica di origine vegetale sono le componenti di Humoxena che esplica una serie di efficaci azioni chimico-fisiche influenzando numerose proprietà nel suolo:

- contribuisce in modo significativo alla capacità del terreno di trattenere in forma disponibile elementi nutritivi;

- aumenta la permeabilità e quindi la quantità di acqua disponibile per le piante;

- favorisce lo sviluppo dei microrganismi del suolo, responsabili della trasformazione delle sostanze nutritive per le piante;

- riduce il rischio di compattazione determinando un aumento della porosità.

Ferroxena è un formulato appositamente studiato per fornire ai vegetali due nutrienti fondamentali: azoto e ferro. Il prodotto è pertanto indicato per tutte le colture che sono soggette a fenomeni di clorosi anche intensi. Zolfoxena è invece un formulato studiato per fornire alle colture i due costituenti di base delle proteine, azoto e zolfo, ed è costituito da una miscela al 50% di zolfo e sostanza organica di origine vegetale.

 

Per informazioni: Xena - Sant'Agata Bolognese (BO) - tel. 051/980690 - fax 051/6800830 - www.xena-agro.com - info@xena-agro.com

Fonte: Agronotizie

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 218.244 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner