Atlas 1000: Ercole delle officine meccaniche

Forte, robusto e made in Italy, il sistema di Agrinord per il sollevamento della parte posteriore delle trattrici agevola le operazioni di recupero, pulizia e riparazione

Serena Giulia Pala di Serena Giulia Pala

atlas-1000-agrinord.jpg

Accesso facile sotto la cabina con Atlas 1000
Fonte foto: Agrinord

La manutenzione delle trattrici prevede una serie di lavori per nulla banali e, in molti casi, alle competenze tecniche è necessario associare soluzioni specifiche.

Atlas 1000, carrello sollevatore per trattori costruito da Ricca Andrea & C e sviluppato da Agrinord - concessionario Claas - in collaborazione con Cnr-Imamoter, gestisce sollevamento, movimentazione e posizionamento in officina di trattrici anche prive di ruote posteriori.

Premiato ad Eima 2018 come novità tecnica ed alla 37esima Fiera di Savigliano, Atlas - con un'escursione di 500 millimetri - sostiene la parte posteriore delle macchine, facilitando e velocizzando operazioni quali lo smontaggio delle ruote, il lavaggio, la riparazione, la prova, il settaggio e il recupero anche su terreni sterrati.

Come funziona Atlas 1000
 

Grandi potenzialità

A differenza di altri prodotti che usano il sollevatore posteriore, il sistema brevettato utilizza due pistoni a doppio effetto movimentati dall'impianto idraulico del trattore in riparazione o di un secondo mezzo attivo nel caso di idraulica non funzionante. Per il collegamento alla trattrice occorre una slitta posteriore per il supporto del gancio di traino (non presente nei paesi anglosassoni).

Il recupero di un mezzo in panne, più agevole con powertrain funzionante, può essere fatto anche al traino. In caso di modelli a quattro ruote motrici, l'azione del motore e della trazione integrale sulle ruote anteriori, abbinata al sostegno del carrello con pneumatici da 750 millimetri, è sufficiente per la movimentazione del trattore ad una velocità massima di 5 chilometri orari.
 
Atlas 1000 permette il caricamento di trattori sui camion
Atlas 1000 permette il caricamento di trattori sui camion
 

Uno sguardo ai componenti

La struttura di Atlas 1000 è molto semplice: un robusto telaio principale è abbinato a un telaio secondario mobile, a sua volta collegato a un assale rigido con due ruote (1.800 millimetri di carreggiata). Il controllo del secondo telaio avviene direttamente dalla cabina del trattore di cui sfrutta l'impianto idraulico grazie a tubazioni flessibili con innesto rapido. Atlas dispone anche di sistema di compensazione dei movimenti dei due martinetti e valvola di blocco contro cadute accidentali o avarie.

Quando scollegato dalla trattrice, il sistema può essere spostato con un carrello elevatore o manualmente (pesa 537 chilogrammi) utilizzando una presa a manubrio: il peso è scaricato a terra da un piede ad abbassamento manuale dotato di ruota.
 
Pulizia dei trattori, più comoda con Atlas 1000
Pulizia dei trattori, più comoda con Atlas 1000
 
"Atlas 1000 richiede solo l'ingrassaggio delle boccole ed è molto apprezzato per la polivalenza e la comodità offerta nell'esecuzione di varie attività dentro e fuori dall'officina" commenta Giuseppe Vlachos, agronomo consulente di Agrinord. "Tra i principali utilizzatori, concessionarie grandi ma anche piccole, decise a rinnovare il modus operandi in azienda e attente alla sicurezza del personale".
L'offerta Atlas, proprio per l'apprezzamento mostrato dal mercato europeo, verrà ampliata con diversi modelli così da soddisfare un numero ancora maggiore di clienti.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.316 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner