Deutz: nuovi propulsori eco-friendly protagonisti ad Eima

Nello stand C29 del padiglione 15, Deutz Italy ha esposto l'intera gamma di motorizzazioni, composta da sistemi di propulsione ibridi ed elettrici, oltre che da motori diesel già certificati Stage V

Info aziende
deutz-tcd-90-eima-2018.jpg

Motore Deutz TCD 9.0, esposto ad Eima 2018
Fonte foto: Agronotizie

Eima International 2018 ha rappresentato per i costruttori di macchine agricole un palcoscenico di primo livello, dove esibire i prodotti più innovativi davanti ad una platea di quasi 320mila visitatori. Anche Deutz Italy, filiale italiana di Deutz AG, con una superficie espositiva di 120 metri quadrati, ha proposto le sue ultime soluzioni di propulsione per applicazioni agricole ed heavy duty.
 

La strategia E-Deutz padrona della scena

Non potevano ovviamente mancare i motori E-Deutz, sistemi di propulsione ibridi e completamente elettrici già installati in due prototipi di carrelli telescopici e mostrati in anteprima al pubblico a settembre 2018. La strategia E-Deutz si basa su un sistema di elettrificazione modulare, in termini sia di potenza che di cilindrata, che consente ai clienti di scegliere la soluzione ottimale di propulsione tra le combinazioni convenzionale, ibrida ed elettrica, adatte ad ogni esigenza di applicazione.

I propulsori E-Deutz promettono di ottenere un aumento dell'efficienza abbinato ad una riduzione dei costi di gestione, nonché dei consumi e delle emissioni. Se i motori vengono utilizzati nella versione o in modalità completamente elettrica, permettono di abbattere non solo le emissioni dei gas di scarico, ma anche quelle acustiche, a tutto vantaggio del comfort dell'operatore e dello stress ambientale.
Nel caso dell'allevamento di animali, questi ultimi non debbono sorbirsi i fumi e i rumori emessi dai propulsori.
 
E-Deutz, sistema di propulsione ibrido e completamente elettrico
E-Deutz, sistema di propulsione ibrido e completamente elettrico
 

Diesel sì, ma mai così pulito

Affiancavano gli innovativi E-Deutz a Bologna i propulsori diesel per applicazioni agricole, omologati Stage V. Deutz ha ottenuto l'omologazione per prima già nel 2017, anche se la nuova normativa sulle emissioni entrerà in vigore solo dal primo gennaio 2019. Inoltre, è riuscita ad adattare i motori ai nuovi standard di emissioni senza dover apportare modifiche strutturali che ne compromettano la compattezza.
I clienti Deutz potranno così evitare di apportate costose modifiche alle loro macchine solo per poter alloggiare i nuovi sistemi di propulsione.

Tra i propulsori esposti ad Eima c'era anche il Deutz TCD 9.0, che ha vinto il "Diesel Of The Year 2018" ed è stato incluso nella "Top Ten New Products 2017" dalla rivista OEM Off-Highway.
 
Motore Deutz TCD 9.0, in mostra ad Eima 2018
Motore Deutz TCD 9.0, in mostra ad Eima 2018

 

I programmi per il prossimo futuro

Già in commercio e sviluppati con le stesse tecnologie del modello a quattro cilindri TCD 9.0, i modelli TCD 12.0, 13.5 e 18.0 a sei cilindri erogano potenze comprese fra 300 e 620 kW e possono soddisfare le esigenze dei produttori in cerca di motori per le più svariate applicazioni heavy duty ed agricole.

Infine, a partire dal 2019, l'offerta di Deutz verrà allargata significativamente con l'introduzione di quattro nuovi propulsori in linea nella fascia di alta potenza, caratterizzati da cilindrate che vanno dai 9 ai 18 litri.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner