Eima 2018 strizza l'occhio ai giovani

Saranno gli imprenditori agricoli del futuro i veri protagonisti della manifestazione fieristica. Previsti numerosi eventi e convegni a loro dedicati

Info aziende
eima-international-20181.jpg

Eima International rappresenta oggi l'evento fieristico di settore più importante a livello nazionale
Fonte foto: Eima International

Manca ormai poco all'edizione 2018 di Eima International. L'esposizione internazionale della meccanica agricola che si svolgerà nella compagine del polo fieristico bolognese dal 7 all'11 novembre prossimi, sembra riservare per questa edizione una particolare attenzione al target giovanile.
Saranno i giovani agricoltori - gli studenti delle facoltà universitarie e delle scuole di agraria - i veri protagonisti dell'evento fieristico ricco di iniziative a loro dedicate.

Apre l'agenda di iniziative per i giovani l'assemblea nazionale Agia, l'Associazione giovani imprenditori agricoli (promossa dalla Cia) in programma il 7 novembre, giornata inaugurale della fiera, che affronterà temi strategici per il futuro dell'agricoltura. Partner dell'iniziativa, oltre a FederUnacoma e a varie istituzioni, il Consiglio europeo dei giovani agricoltori Ceja, la Rete istituti agrari senza frontiere, l'Ente nazionale meccanizzazione agricola Enama, nonché AlfaEvolution Technology e Vodafone che hanno sviluppato sistemi informatici e telematici specificamente rivolti alle esigenze delle imprese primarie.

Ai giovani imprenditori che parteciperanno all'assemblea è poi proposto un programma di visite guidate all'interno di Eima, volto ad illustrare le più significative innovazioni nella meccanica agricola, ma anche ad informare e aggiornare su temi quali la sicurezza nell'uso dei mezzi meccanici, la revisione delle macchine, i percorsi formativi per lo sviluppo delle competenze agronomiche ed agromeccaniche.

I tour rivolti ai giovani visitatori faranno perno sull'area Eima Desk, dove si concentrano gli stand degli enti istituzionali e dove verrà allestita l'Officina Live, una struttura dedicata alle dimostrazioni di alcune operazioni di manutenzione meccanica, oltre alle procedure per la revisione dei mezzi agricoli. Grazie anche alla presenza del ministero dello Sviluppo economico (Mise), sono previsti nella stessa area anche dibattiti sul tema della contraffazione e della protezione dei brevetti, con l'obiettivo di sensibilizzare sul tema le nuove generazioni.

Non mancheranno ad Eima incontri rivolti agli studenti, come Mech@griJobs, l'evento promosso da Unacma in collaborazione con FederUnacoma, che fornisce tra l'altro informazioni sui profili professionali e sulle opportunità di lavoro offerte dal settore della meccanica agricola.

Eima Campus, realizzato in collaborazione con l'Associazione italiana di ingegneria agraria (Aiia) e rivolto agli studenti delle facoltà di agraria, sarà uno spazio in cui alcune facoltà universitarie svolgeranno le proprie lezioni all'interno di un'aula appositamente allestita: un'esperienza di apprendimento fuori dall'ordinario che pone gli studenti a contatto diretto con le industrie costruttrici, il pubblico degli agricoltori e degli operatori economici.

Immancabile in un'Eima in formato "giovane", la presenza di supporti informatici, della rete internet e dei social network. In particolare quest'anno a curare la comunicazione sui principali canali social - Facebook, Twitter e Instagram - sarà l'Eima Social Team organizzato da FederUnacoma in collaborazione con Macgest.com.
Contenuti tecnici e multimediali saranno disponibili in real-time per tutti gli interessati che abbiano o meno l'occasione di partecipare di persona all'evento fieristico.

Una ulteriore novità dell'edizione 2018 è il coinvolgimento da parte di Macgest.com di un team di youtubers, ribattezzati "agroyoutubers", che per la prima volta potranno documentare la manifestazione mediante le proprie clip. Obiettivo: valorizzare i trattori, le macchine operatrici, le attrezzature e le tecnologie digitali presenti in fiera, e di renderle visibili nello sconfinato mondo del web.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner