Kohler Engines si dimostra all'avanguardia nella tecnologia e nell'innovazione  con i nuovi motori KDI: entro il 2019, grazie all'integrazione del filtro anti-particolato e allo sviluppo di un’innovativa soluzione post-trattamento particolarmente compatta, soddisferanno i requisiti in materia di emissioni previsti dallo Stage V.

La soluzione in fase di sviluppo sarà basata sulla rigenerazione passiva, un processo continuo che permette al filtro Dpf di svolgere la sua funzione senza aumento della temperatura.
Questa scelta offre diversi vantaggi: rappresenta una soluzione ottimizzata in tutte le condizioni operative, è di facile manutenzione, ha bassi costi di gestione e nessun impatto sulle prestazioni del motore o sulla produttività della macchina.

KDI, una gamma di successo
La gamma KDI,  in diversi modelli tra cui KDI 3404, nelle versioni oggi disponibili e conformi alle normative Tier 4 Final/Stage IV si è da subito distinta per le elevate prestazioni.
Il motore compatto, con sistema di iniezione Common Rail e sistema Egr composto da un doppio stadio di raffreddamento, si inserisce in una fascia di potenza da 56 a 100 cavalli. Inoltre, grazie ad una combustione pulita, KDI non richiede il filtro Dpf.

Il prodotti di Kohler si sono rapidamente affermati sul mercato grazie all'innovazione tecnologica costruttiva e alla flessibilità della piattaforma produttiva: un successo accreditato dai molti Oem che hanno scelto la serie KDI per le loro applicazioni.

La nuova gamma di motori sarà presentata a Agritechnica, a Hannover dal 10 al 18 novembre 2017.
kdi-3404.jpg
Motore Kdi 3404 Fonte foto: Kohler Engines