Bcs ringrazia Fieragricola

Dal Gruppo di Abbiategrasso un ringraziamento e l'auspicio per una sempre maggiore specializzazione della manifestazione

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

fieragricolastand.jpg

Stand del Gruppo Bcs a Fieragricola 2014
Fonte foto: Agronotizie

Bcs SpA, ringrazia ufficialmente gli organizzatori di Fieragricola per il grande risultato raggiunto: oltre 140 mila visitatori da 103 paesi in 4 giorni.
L’edizione di quest’anno ha offerto al Gruppo Bcs, da sempre espositore nella manifestazione veronese, un’importante vetrina in cui mettere in mostra i propri prodotti, come non si verificava da diverse edizioni.



 
La grande affluenza di pubblico ha generato il contatto diretto con numerosi professionisti qualificati che hanno mostrato interesse e curiosità per i prodotti del Gruppo Bcs.
In particolare, presso lo stand è stata riscontrata un’importante presenza di giovani, validi interlocutori capaci di riconoscere l’impegno in ricerca e sviluppo del Gruppo. Impegno che, proprio in questi momenti, ritrova una sempre maggiore spinta motivazionale per offrire alle aziende agricole gestite dalle nuove generazioni, macchinari capaci di stare al passo con i tempi e vincere le sfide che il contesto internazionale riserva.
Ottima è risultata anche la presenza di concessionari di macchine agricole, molti dei quali avevano disertato le precedenti edizioni.



 
"Bcs vuole trasmettere un ringraziamento ufficiale agli organizzatori di Fieragricola, una fiera in cui crede fortemente. Il nostro Gruppo è tra i maggiori sostenitori della manifestazione – afferma Carlo Cislaghi, direttore marketing Bcs Group.
La speranza rimane quella di veder crescere in Italia una fiera non più generalista ma marcatamente specializzata per un settore strategico quale quello della viticoltura e dell’enologia.
L’Italia è il più grande produttore europeo di uve ma questo dato di fatto non si traduce anche in un appuntamento specializzato all’altezza di tale primato.
L’accordo tra Verona Fiere e l’Unione Italiana Vini del 7 febbraio 2014, potrebbe essere il primo passo che supportiamo pienamente, per migliorare ulteriormente l’appuntamento veronese a cui siamo sempre orgogliosi di partecipare"
.


Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.510 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner