Gli agrotecnici del futuro

Il tour dedicato alla formazione dei giovani nella meccanizzazione agricola inizierà giovedì 8 marzo da Gazoldo degli Ippoliti (Mn)

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

agrotecnici-apima.jpg

Apima Mantova, la presentazione dell'incontro

Manca poco alla prima tappa nazionale del tour su 'Il futuro della meccanizzazione agricola e dei giovani in agricoltura' - in programma il prossimo 8 marzo all'istituto professionale per l'Agricoltura di Gazoldo degli Ippoliti (Mn). Si tratta di un mix ad alto tasso di opportunità di crescita che coinvolge gli studenti delle scuole agrarie di tutta la provincia di Mantova nella formazione riguardo la meccanizzazione agricola, le nuove tecnologie e la sicurezza.

Alla base, c'è una sinergia che coinvolge istituzioni (Regione Lombardia, Provincia di Mantova, Comune di Gazoldo degli Ippoliti, Camera di commercio di Mantova e Provveditorato agli studi, l'Opera pia Fondazione 'Coniugi Pigozzi'), enti e associazioni (Anga Lombardia, Confai, Enama, Collegio degli Agrotecnici della provincia di Mantova), partner tecnici (Consorzio agrario lombardo veneto, La Sanfermese), una multinazionale come New Holland Agriculture e media partner nazionali come Macchine agricole domani e L'informatore agrario.

L'incontro è stato presentato nella sede di Apima Mantova, rappresentanza degli agromeccanici e agricoltori, presieduta da Marco Speziali. "Come Apima e Confai – afferma – siamo orgogliosi di poter partecipare all'evento ideato da Davide Lorenzi, vicepresidente dell'Anga Lombardia. Finalmente il mondo del terziario in agricoltura viene preso in considerazione anche per gli aspetti di formazione e di possibilità di creare occupazione".

 

Oltre 400 studenti, coinvolte tutte le scuole per l'agricoltura

L'8 marzo sarà dunque una giornata di integrazione formativa per tutte le classi quarte e quinte degli istituti tecnici e professionali per l'agricoltura della provincia di Mantova, (è stato invitato a partecipare anche l'Istituto Bonsignori di Remedello di  Brescia).

E' attesa la partecipazione di oltre 400 ragazzi: i giovani potranno contare su un futuro nella meccanizzazione agricola. Si calcola infatti, a livello nazionale, che per effetto del greening nel contoterzismo verrà un aumento del numero di addetti fino al 20% nei prossimi 3-5 anni, pari a 8-10mila nuovi posti (elaborazioni Confai).

 

Raduno dei trattori per scopi didattici (sicurezza, emissioni, circolazione stradale)

La giornata di formazione prevede un raduno di trattori degli studenti per attingere informazioni su meccanizzazione e sicurezza. L'evento è stato ideato da Davide Lorenzi, vicepresidente di Anga Lombardia e segretario generale degli Agrotecnici di Mantova. "Il settore richiede manodopera sempre più specializzata – dichiara Lorenzi – per questo mettiamo in contatto il mondo della scuola con quello del lavoro. L'obiettivo è quello di partire dalla preparazione che la scuola offre ai giovani e realizzare un ponte concreto con il mondo del lavoro".

 

La partecipazione di New Holland Agriculture

Il Gruppo Fiat industrial ha aderito immediatamente all'iniziativa: "Il gruppo New Holland vuole contribuire a colmare il gap formativo che inevitabilmente si crea fra la preparazione scolastica e quanto chiede il mondo del lavoro" specifica Francesco Zerbinati di New Holland.

La missione è quella di mettere in pratica quanto si studia a livello teorico sul tema dell'innovazione. Senza dimenticare i risvolti legati alla sicurezza e alla messa a norma dei quali si occupa Enama.

 

Sinergia fra scuola e mondo produttivo per la formazione

Si sofferma sull'intreccio fra studio e lavoro, l'assessore provinciale all'Istruzione, Francesca Zaltieri. "La meccanizzazione in agricoltura è uno degli elementi di avanguardia, che contribuiscono ad elevare il livello della qualità e della sicurezza alimentare – spiega l'assessore -. E queste iniziative servono a dare appeal all'agricoltura".

L'assessore provinciale all'Agricoltura, Maurizio Castelli commenta: "Noi stessi, come Provincia, stiamo realizzando momenti di approfondimento sui temi dell'agroalimentare, della sostenibilità per una nuova economia del territorio mantovano". Le grandi potenzialità dell'evento le ha intuite immediatamente anche il sindaco di Gazoldo degli Ippoliti, Nicola Leoni, così come Enrico Cortellazzi, presidente del Collegio degli agrotecnici di Mantova, per il quale l'evento in programma "rappresenta un modo per mostrare la nostra attenzione verso i futuri agrotecnici".

Per il coordinatore di Confai Sandro Cappellini si tratta di "una prima prova di grande sinergia, in una fase in cui molti la predicano e pochi la praticano".

Partner tecnico della giornata nazionale è il Consorzio Agrario lombardo veneto. "Da oltre 100 anni accompagniamo i cambiamenti dell'agricoltura – dice Stefano Gorini –. Il messaggio per i ragazzi è: credeteci. Mai come oggi il passaggio alle nuove generazioni deve essere agevolato. L'agricoltura guarda la sfida delle nuove tecnologie".

"Ben felici di partecipare, perché è assolutamente una iniziativa originale, che coniuga sicurezza, nuove tecnologie e giovani", commenta Marco Limina, di Macchine agricole domani, media partner insieme a L'Informatore agrario.

 

Il programma

La giornata di integrazione formativa prenderà il via alle 9 con il saluto delle autorità. Seguiranno gli interventi legati a 'Il futuro della meccanizzazione in agricoltura' di Francesco Zerbinati, di New Holland, 'Le opportunità di lavoro dei giovani diplomati nel contoterzismo' di Sandro Cappellini, direttore Apima e coordinatore Confai, 'Requisiti costruttivi delle macchine agricole nuove e adeguamento di quelle usate' di Carlo Carnevali, responsabile ufficio tecnico Enama.

L'incontro proseguirà nell'area demo dalle 12.30 'Uso corretto delle macchine agricole: comportamento nella conduzione dei mezzi e influenza sulla riduzione dei consumi; Progetto Efficient 20' di Roberto Limongelli di Enama, 'Consumi e valutazione dei costi in funzione della tecnologia dei motori' di Marcello Trentini di New Holland, 'Valutazione pratica in condizioni statiche con i trattori degli studenti e confronto con trattori di ultima generazione' di Valter Leonardi, di Enama, 'Le modalità di valutazione obiettiva di un trattore' di Marco Limina di Mad.

 

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.709 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner