Airone, brevettata per il frutteto

Speciale Macfrut 2011 - Calderoni Rolando presenta la tosaerba dotata di un particolare sistema di snodo che permette alla macchina di adeguarsi automaticamente ai dislivelli del terreno

Contenuto promosso da Calderoni Rolando & C., Macfrut, Ufficio stampa - Lead Studio (Adalberto Erani)
Questo articolo è stato pubblicato oltre 10 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

calderoni-airone-macfrut-2011.jpg

Calderoni, tosaerba Airone

La tosaerba Airone è stata studiata e brevettata per lavorare nei nuovi tipi di frutteti che hanno la baulatura centrale.
Airone verrà presentata a Macfrut (Cesena, 5/7 ottobre 2011) dalla ditta Calderoni Rolando.
Il particolare sistema di snodo brevettato permette alla macchina di adeguarsi automaticamente ai dislivelli del terreno e di cogliere tutte le inclinazioni che il terreno puo avere.

Questa macchina permette all’operatore di effettuare un solo passaggio per ogni fila diminuendo della meta i tempi di lavorazione rispetto ad una normale tosaerba, ottenendo quindi un dimezzamento in termini di tempo,consumi di carburante e tempo impiegato.

La larghezza di lavoro è regolabile in modo di adattarsi alle diverse larghezze di file con una unica macchina.

Altra caratteristica unica di questa macchina è la grande capacità di taglio anche con erba molto alta e umida, la trasmissione diretta ci permette di ottenere una capcita di taglio ineguagliabile e di conseguenza una velocita di avanzamento molto elevata anche con erba alta.

I dischi laterali sono dotati di un dispositivo anti-urto, ma possono anche essere equipaggiati con tastatori idraulici per seguire perfettamente il tronco della pianta.
La possibilità di regolare idraulicamente la larghezza di taglio permette di effettuare in un unico passaggio la sfalciatura dell’erba in tutta la fila centrale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 277.474 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner