Pascoli e malghe, in arrivo le linee guida per una gestione sostenibile

Uni Ente italiano di normazione e Provincia autonoma di Trento hanno messo a punto un progetto di prassi di riferimento sottoposto in pubblica consultazione per raccogliere eventuali osservazioni da parte del mercato

pascoli-pascolo-malghe-bovini-by-danielacortiglia-adobe-stock.jpeg

Le prassi di riferimento sono documenti che introducono prescrizioni tecniche o modelli applicativi settoriali di norme tecniche
Fonte foto: © danielacortiglia - Adobe Stock

Pascoli e malghe costituiscono parte dell'identità storico-culturale e imprenditoriale di diverse regioni alpine, consentendo operativamente il mantenimento del paesaggio di alta montagna. Di conseguenza è fondamentale che questi contesti siano non solo preservati ma anche gestiti secondo una metodologia comune e uniforme, per l'utilizzo corretto e sostenibile sia dei pascoli sia delle malghe.

A questo scopo Uni Ente italiano di normazione e Provincia autonoma di Trento hanno messo a punto un progetto di prassi di riferimento sottoposto in pubblica consultazione dal 26 luglio scorso fino al 26 settembre 2019 - un periodo più lungo rispetto ai consueti trenta giorni dedicati a questa fase - al fine di raccogliere eventuali osservazioni da parte del mercato.

Il progetto di prassi, scaricabile in questa pagina, fornisce linee guida per la gestione uniforme a regole comuni per le modalità di affido e di concessione ai privati delle malghe e dei pascoli pubblici, dal canone alla durata del contratto, ai requisiti di partecipazione all'asta pubblica fino agli strumenti di controllo.

Il documento, inoltre, riassume gli aspetti legati alla gestione degli animali al pascolo, alle misure di contenimento della flora infestante, alle norme per la concimazione e alle attività di manutenzione ordinaria e di miglioria.

Questo documento segue le Linee di indirizzo per l'utilizzo dei pascoli montani, l'istituzione dello Schedario provinciale dei pascoli e il Disciplinare tecnico-economico per l'affitto delle malghe di proprietà pubblica approvati dalla Giunta provinciale nel 2015.


Le prassi di riferimento: cosa sono

Le prassi di riferimento sono documenti che introducono prescrizioni tecniche o modelli applicativi settoriali di norme tecniche, elaborati sulla base di un rapido processo di condivisione ristretta ai soli autori.
Costituiscono una tipologia di documento para-normativo nazionale che va nella direzione di trasferimento dell'innovazione e di preparazione dei contesti di sviluppo per le future attività di normazione, fornendo una risposta tempestiva ai mercati in cambiamento.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.326 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner