Molise, attiva una polizza per il bestiame

L'iniziativa è stata avviata da Fata Assicurazioni e Consorzio di difesa a tutela dal rischio di brucellosi, leucosi e tubercolosi coprendo anche i costi di eventuale necessità di smaltimento delle carcasse dei capi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

bestiame.JPG

L'Ara, Associazione regionale degli allevatori del Molise ha attivato una apposita polizza assicurativa per il bestiame che tutela gli allevatori dal rischio di brucellosi, leucosi e tubercolosi coprendo anche i costi di eventuale necessità di smaltimento delle carcasse dei capi. 

La polizza, che potrà essere sottoscritta direttamente negli uffici dell'Ara Molise a Campobasso, è frutto di un lavoro sinergico fra l'Ara, il Consorzio regionale molisano di difesa (Co.re.di.mo.) ed il Fata assicurazioni. 

Soddisfatto per la creazione della nuova polizza, il presidente regionale dell'Ara, Giuseppe Porrazzo, ha sottolineato come tale servizio costituisce una novità a supporto e tutela degli imprenditori zootecnici, fino a ieri non supportati verso le eventualità contemplate nella polizza stessa.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 242.341 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner