Il 2023 è iniziato con una serie di novità. Prime tra tutte le nuove scadenze per il credito d'imposta 4.0 e la ripartizione dei fondi Pnrr per il rinnovo del parco macchine.

La conversione in legge del Decreto Aiuti Quater dello scorso 12 gennaio, aggiunge - grazie ad una modifica dell'ultimo minuto - nuove date (non una proroga ma uno spostamento di scadenze) per usufruire del credito d'imposta del quarto trimestre 2022 relativo al gasolio agricolo.

Leggi anche Meccanizzazione agricola: 400 milioni di euro da dividere tra le regioni

Credito maturato e credito utilizzato

L'acquisto di gasolio agricolo fatturato nel 2022 (primo, secondo, terzo e quarto trimestre) ha fatto maturare un credito d'imposta del 20% utilizzabile - in compensazione mediante modello F24 oppure ceduto a terzi - entro il termine definito nel provvedimento di introduzione dell’agevolazione. 

 

Per allungare il tempo di "spendibilità" del credito relativamente agli acquisti fatti nel quarto trimestre 2022, il 12 gennaio 2023 in sede di approvazione alla Camera del Dl Aiuti 4, è stato aggiunto un articolo che posticipa la scadenza del credito dal 31 marzo 2023 al 30 giugno 2023.

Posticipata, nel medesimo provvedimento, anche la dead line per la comunicazione all'Agenzia delle Entrate che slitta al 16 marzo 2023.

 

Nuove scadenze e norme di riferimento in vigore per l'utilizzo del credito d'imposta per l’acquisto del gasolio agricolo

Nuove scadenze e norme di riferimento in vigore per l'utilizzo del credito d'imposta per l’acquisto del gasolio agricolo
(Fonte foto: AgroNotizie)

(Clicca sull'immagine per ingrandirla)

 

Un anno di credito d'imposta

Il credito d'imposta per il gasolio agricolo è stato introdotto nel 2022 dal Dl Aiuti relativamente al primo trimestre 2022. Dopo una sospensione nel secondo trimestre, l'agevolazione è tornata per il terzo trimestre 2022 grazie al Dl Aiuti bis. Sarà la Legge di Bilancio 2023 a prorogare la scadenza del credito del terzo trimestre al 31 marzo 2023.

 

Il Dl Aiuti Ter estende l’agevolazione al quarto trimestre e introduce l'obbligo di comunicare all'Agenzia delle Entrate il credito maturato nel 2022. 

 

La prima bozza del Dl Aiuti Quater di dicembre 2022 non contempla il gasolio agricolo. La Legge di Bilancio approvata pochi giorni dopo, il 29 dicembre 2022, proroga però la misura al primo trimestre 2023 con scadenza al 31 dicembre dello stesso anno. 

Questo articolo appartiene alle raccolte: