In Italia 55 isole sulle circa ottocento totali presentano popolazione residente e terreni coltivabili sufficienti per realizzare un'agricoltura competitiva, capace di offrire prodotti di alta qualità. Da Pantelleria a Capraia, passando per le Eolie, vigneti, oliveti, orti e frutteti crescono floridi.

 

L'agricoltura nelle isole minori resta comunque un'attività difficile da svolgere a causa dei terreni scoscesi o terrazzati ed esposti ai venti, della carenza di acqua, della scarsità di manodopera e forniture. Semplificano la vita degli agricoltori isolani macchine e tecnologie di nuova generazione con caratteristiche specifiche.

 

Mezzi per l'agricoltura eroica

"I macchinari più adatti per Capraia e le altre isole - afferma Simona Rapastella, direttrice generale di FederUnacoma, al convegno di presentazione del progetto Capraia Smart Island e di Eima 2022 lo scorso 17 giugno - sono leggeri, compatti e ribassati per entrare in impianti stretti e bassi".

 

Simona Rapastella, direttrice generale di FederUnacoma

Simona Rapastella, direttrice generale di FederUnacoma

(Fonte foto: FederUnacoma)

 

I costruttori italiani producono trattori cingolati, motocoltivatori e attrezzi capaci di operare su forti pendenze, ma anche sistemi irrigui per l'ottimizzazione dell'uso di acqua. Nuovi nel settore sono i macchinari con motori elettrici a batteria e con sistemi digitali evoluti. L'elettrificazione riduce l'impatto sugli ambienti insulari e i problemi legati all'approvvigionamento di carburante, mentre le soluzioni digitali limitano i consumi energetici e l'uso di prodotti tramite la razionalizzazione dei percorsi.

"Anche i robot, capaci di lavorare in sciami, e i droni rappresentano validi sistemi per l'agricoltura mediterranea del prossimo futuro" sottolinea Rapastella.

 

Se le case costruttrici continuano a investire in innovazione, FederUnacoma supporta il progetto di economia circolare Capraia Smart Island con la ricerca di mezzi innovativi per le coltivazioni locali. "Capraia rappresenta - sostiene Rapastella - un laboratorio molto interessante, utile per sviluppare modelli di meccanizzazione applicabili anche in altre realtà del Mediterraneo".

 

Eima, una fiera per tutti

Le macchine più adatte alle coltivazioni insulari saranno anch'esse in mostra a Eima International 2022, organizzata da FederUnacoma a Bologna dal 9 al 13 novembre prossimi. L'edizione 2022 della kermesse internazionale conta ben 14 settori di specializzazione e cinque saloni tematici.

 

"Eima è sempre più pronta a presentare l'ampiezza di gamma della produzione made in Italy al mondo" dichiara Rapastella. "Oltre a ospitare 1.250 espositori, di cui 341 esteri, cureremo un Forum sulla meccanizzazione per le isole minori dove passeremo in rassegna le tecnologie più innovative e i principali progetti di ricerca su nuove macchine destinate all'agricoltura isolana".

 

I visitatori potranno saperne di più anche sulle ultime tecnologie nell'ambito del Salone tematico Eima Digital. Qui un esperto risponderà alle domande sulle soluzioni 4.0, alcune startup racconteranno le loro innovazioni nello spazio DigitaLab e le aziende di robotica esporranno mezzi autonomi nello spazio EimaRobot.

macchine-agricole-isole-Eima2022.jpg
Le coltivazioni sulle isole minori richiedono l'uso di macchine agricole speciali Fonte foto: FederUnacoma