Antonio Carraro, nuovi trattori in scena ad Eima 2021

Con i nuovi Tora SRX 5800/6800 e i modelli SR 7600 Infinity, Tony 8900 TTR e 8700 V, TTR 4800 HST, la casa è pronta a stupire i visitatori della rassegna bolognese

ac-torasrx-rgs-eima2021.jpg

Trattore isodiametrico Antonio Carraro Tora SRX con guida reversibile RGS
Fonte foto: Antonio Carraro

Antonio Carraro porta ad Eima International 2021 il meglio della propria offerta di trattori specializzati, dalla nuova Serie Tora - premiata al concorso Novità Tecniche 20-21 - all'inedito TTR 4800 HST passando per le linee Infinity e Tony. Spazio anche all'assistenza remota con HoloMaintenance.

Dotazioni d'eccellenza per Tora

Formano la Serie Tora i modelli super compatti 5800 da 52 cavalli e 6800 da 66 cavalli, isodiametrici o con ruote posteriori maggiorate e configurazione a frutteto e proposti in cinque versioni: due con telaio integrale oscillante Actio articolato (SRX, SN) e tre con Actio sterzante (TN, TC,TRX). Le versioni SRX e TRX sono offerte anche con guida reversibile e tutte - a eccezione della TC - sono disponibili con roll-bar o cabina.
I 5800 e i 6800, pur montando motori a quattro cilindri Yanmar Stage V, presentano ingombri invariati rispetto ai modelli precedenti, dotati di propulsori più compatti per via dell'assenza dei filtri antiparticolato.

Il primo modello svelato da AC è stato l'SRX 5800/6800, l'articolato reversibile che ha debuttato ad Eima Digital Preview 2020. Molto stretto (larghezza esterna fino a 99 centimetri), maneggevole e stabile anche in pendenza, SRX con trasmissione meccanica a 16 rapporti in avanti e in retro e inversore sincronizzato assicura un lavoro perfetto in vigneti, frutteti, vivai, serre, nonché in ambito municipale.

L'articolato gestisce molteplici attrezzature grazie a un impianto idraulico load sensing con pompa che invia 51 litri al minuto a cinque distributori a doppio effetto e al sollevatore posteriore con capacità di 2.200 chilogrammi alle rotule. Completano l'equipaggiamento la Pto da 540/540E - indipendente e munita di rampe di innesto Plus e Normal - il nuovo dispositivo multicomando per le utenze idrauliche Hydraulic Remote Control e il sollevatore anteriore con bracci regolabili e agganci rapidi.

Antonio Carraro Tora SRX 5800
Antonio Carraro Tora SRX 5800

Posto guida, le proposte di Antonio Carraro

Grande punto di forza dei Tora SRX e TRX è il Rev-Guide System RGS, la guida reversibile su torretta girevole che agevola l'utilizzo di attrezzature trainate o frontali. Brevettato, RGS ingloba i comandi inversore e marce nel cruscotto che ruotano di 180 gradi insieme alla torretta e lascia il tunnel centrale libero da leve, agevolando l'accesso a bordo e la guida con comandi vicini al volante.

Sui modelli con roll bar, la spaziosa piattaforma montata su silent block assicura un buon isolamento termico e acustico dalla scatola del cambio, assorbendo le vibrazioni e garantendo grande comfort. La pedaliera sospesa del posto guida è ermetica.

Sui Tora è disponibile a richiesta la cabina RedCab, insonorizzata, climatizzata e ricca di optional. L'ampia finestratura garantisce un'ottima visuale in ogni direzione, mentre i fari led assicurano la giusta illuminazione di notte o nei luoghi bui. Inoltre il profilo filante e la forma conica della cabina favoriscono il disimpegno dei trattori tra i filari stretti, anche in pendenza laterale. Sugli articolati la RedCab è a quattro montanti con porte full glass ad apertura maggiorata.

Infinity e Tony: immancabili ad Eima 2021

In mostra a Bologna anche SR 7600 Infinity, isodiametrico articolato reversibile a carreggiata stretta provvisto di motore a iniezione diretta turbo intercooled Kohler Stage V a quattro cilindri che eroga una potenza di 75 cavalli. Da segnalare anche la trasmissione ibrida meccanico idrostatica che consente di lavorare nei due sensi di marcia con le stesse velocità da 0-15 e da 0-40 chilometri orari e la cabina Starlight (in opzione), climatizzata, confortevole e in grado di offrire un'eccellente visibilità.

Antonio Carraro Tony 8900 TTR impegnato nella fienagione
Antonio Carraro Tony 8900 TTR impegnato nella fienagione

In rappresentanza della Serie Tony - composta da cinque modelli con trasmissione meccanico idrostatica - ci saranno gli ultimi nati: Tony 8900 TTR, isodiametrico a carreggiata larga da 74 cavalli ideale per la fienagione, e 8700 V, primo trattore AC con telaio convenzionale, a ponte anteriore oscillante.

Outsider rispetto agli isodiametrici AC, Tony 8700 V lavora senza problemi con attrezzature ventrali nei vigneti a filare stretto grazie a un impianto idraulico costituito da pompe meccaniche ad ingranaggi, una pompa idraulica variabile a pistoni (load sensing) e distributori a comando Canbus. Inoltre, assicura grande comfort grazie alla cabina a quattro montanti Air V, certificata in cat. 4, omologata Rops e dotata di climatizzazione automatica.

TTR 4800 HST davvero multitasking

Altro protagonista dello stand Antonio Carraro sarà il nuovo TTR 4800, modello reversibile indicato per la manutenzione di parchi, giardini, campi sportivi, ippodromi, maneggi e per l'applicazione di nuove tecniche come il pirodiserbo. La nuova motorizzazione è abbinata alla trasmissione idrostatica con selettore meccanico del variatore a tre rapporti che offre la variazione continua della velocità di avanzamento. In più, il sistema Speed-Fix consente di fissare una velocità ideale per ogni lavoro.

Il telaio Actio, garantendo una perfetta ripartizione delle masse sulle quattro ruote, rende TTR 4800 capace di lavorare su terreni inerbiti delicati, molto soffici o umidi senza danneggiare il suolo. Infine, il sistema RGS permette al trattore di usare al meglio attrezzi posteriori come pure frontali (compreso il piatto rasa erba RT 1500 HDS). La possibilità di usare diverse attrezzature è assicurata anche dal sollevatore posteriore con cilindri a doppio effetto e da quello anteriore (in opzione).

Antonio Carraro TTR 4800 HST con piatto rasa erba
Antonio Carraro TTR 4800 HST con piatto rasa erba

HoloMaintenance, assistenza da remoto

In occasione di Eima 2021, AC lancerà anche una novità per il post vendita. Si tratta del nuovo servizio di assistenza sette giorni su sette HoloMaintenance, sviluppato con il supporto di Würth Italia per ottimizzare la diagnostica e le riparazioni dei trattori.

HoloMaintenance prevede il collegamento, tramite bluetooth, degli occhiali intelligenti HoloLens a un'apposita piattaforma - accessibile da tablet o smartphone - e consente alle officine autorizzate del brand di supportare i clienti da remoto, ovunque si trovino.



Questo articolo è stato modificato dopo la pubblicazione nella parte riguardante HoloMaintenance, al cui sviluppo ha partecipato anche Würth Italia

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 268.463 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner