Formazione cruciale per la meccanica agricola

L'agricoltura 4.0 avanza e, con essa, il bisogno di professionisti preparati a gestire le nuove soluzioni. Importante la nomina del docente di Meccanica agraria Giovanni Molari a rettore dell'Università di Bologna

agricoltura-di-precisione-smart-farming-giovane-donna-ragazza-giovani-by-scharfsinn86-adobe-stock-750x409.jpeg

La gestione di macchine e tecnologie all'avanguardia richiede competenze specifiche (Foto di archivio)
Fonte foto: © scharfsinn86 - Adobe Stock

La diffusione di tecniche colturali innovative, macchine agricole evolute e tecnologie digitali nei campi impone un cambio di passo agli operatori del settore primario che hanno bisogno di acquisire conoscenze sempre più specifiche tramite corsi e training.

Consapevole che l'esigenza di aggiornarsi continuerà a crescere, FederUnacoma punta i riflettori anche sulla formazione al forum "Meccanizzazione: più risorse per la transizione ecologica, le proposte del mondo agro-meccanico e il confronto con le istituzioni" che si terrà nell'ambito della sua assemblea generale, in programma a Varignana (Bo) il 19 luglio 2021.

All'incontro parteciperanno il presidente della Federazione nazionale costruttori macchine per l'agricoltura Alessandro Malavolti, il coordinatore S&D Commissione Agricoltura Parlamento Ue Paolo De Castro, il presidente Commissione Agricoltura della Camera dei deputati Filippo Gallinella, il direttore generale assessorato all'Agricoltura della Regione Emilia-Romagna Valtiero Mazzotti e il professor Giovanni Molari, che di recente è stato eletto magnifico rettore dell'Università di Bologna - Alma Mater Studiorum.

"L'elezione di Giovanni Molari, ordinario di Meccanica agraria e direttore del Distal dell'ateneo bolognese, è motivo di grande orgoglio per tutta la filiera agromeccanica" commenta Malavolti. "Attraverso la sua figura, viene alla ribalta un ambito disciplinare che è fondamentale per il futuro e per la transizione ecologica del comparto. Del resto l'Unibo è particolarmente attiva nella meccanica agricola e vicina alle imprese del settore". Lo dimostra anche il recente avvio del master "International agricultural engineering", di cui FederUnacoma è partner.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 264.222 persone iscritte!