SDF e Deutz: la collaborazione continua

L'accordo a lungo termine appena stipulato prevede la fornitura di motori Stage V e diversi servizi. Attesi nuovi trattori e volumi di vendita annuali per decine di milioni di euro

deutz-fahr-8280-ttv.jpg

Propulsori Deutz sui nuovi Deutz-Fahr 8280 TTV
Fonte foto: Same Deutz-Fahr

Il costruttore di mezzi agricoli SDF e il produttore di motori Deutz AG espandono la proficua partnership commerciale iniziata alla fine degli anni Ottanta, stipulando un accordo di fornitura a lungo termine.

La casa tedesca fornirà al Gruppo di Treviglio propulsori TCD da 4.1, 6.1 e 7.8 litri, ma anche TCD Stage V da 3.6 litri destinati ad equipaggiare una nuova gamma di trattori in arrivo nel 2021. Inoltre, la collaborazione riconfermata permetterà di ampliare i servizi disponibili, offrire nuove opportunità di business (ad esempio, con i modelli rigenerati Deutz Xchange) e - secondo le previsioni -, generare volumi di vendita annuali per decine di milioni di euro.

"L'accordo contribuirà a consolidare ulteriormente la nostra partnership con SDF che ha già riscosso grande successo nel corso degli anni" afferma Michael Wellenzohn, membro del Cda e responsabile vendite, assistenza e marketing di Deutz.
 
Motore Deutz TTCD 6.1
Motore Deutz TTCD 6.1
 

L'unione fa la forza

I motori Deutz montati sulle trattrici dei brand SDF assicurano elevate prestazionicosti operativi ridotti, come dimostra la nuova Serie 8 di Deutz-Fahr che vanta intervalli di cambio dell'olio estesi a mille ore. In più, si combinano perfettamente con le soluzioni di motopropulsione esistenti dei modelli DF Serie 5, 6, 7, 8 e 9.

Altri vantaggi della partnership sono la notevole conoscenza dei propulsori da parte dei concessionari che - unita ad un buon servizio ricambi - garantisce tempi di operatività massimizzati e la disponibilità di un sistema di post-trattamento flessibile conforme ai requisiti Ue, Epa, Lrc che supporta i progetti futuri di SDF.

"Gli ottimi precedenti e gli investimenti in nuove tecnologie e servizi ci hanno convinto a estendere la collaborazione anche per lo standard sulle emissioni Stage V" dichiara Lodovico Bussolati, ceo di SDF. "La qualità, l'affidabilità elevate e i costi operativi ridotti dei modelli Deutz, insieme ai plus dei nostri prodotti, consentono di aumentare l'efficienza delle attività agricole".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 262.720 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner