Claas apre un nuovo centro R&D dedicato ai sistemi elettronici

Sorge a Dissen, in Germania, su una superficie di 5 ettari, il nuovo sito inaugurato dal costruttore tedesco di macchine agricole

Info aziende
claas-inaugurazione-nuovocentro-2017-jpg.jpg

Claas inaugura un nuovo stabilimento di ricerca e sviluppo
Fonte foto: Claas Italia

Claas ha recentemente inaugurato nella città di Dissen, a sud della bassa Sassonia, in Germania, un nuovo centro di ricerca e sviluppo dedicato alla creazione di sistemi elettronici. Per la realizzazione del sito - esteso su una superficie di 5 ettari - il produttore tedesco ha investito una somma a otto cifre.

"Questa location ci permette di fare un nuovo e grande passo nel futuro digitale - ha dichiarato Thomas Böck, membro dell'executive board di Claas e responsabile di tecnologie e sistemi informatici. I sistemi elettronici e le tecnologie di software e comunicazione assumono un'importanza sempre più crescente, anche nel mondo dell’agricoltura".
 

Un nuovo passo nel futuro digitale

Più di 170 sviluppatori di software, ingegneri e specialisti appartenenti alle diverse branche dei sistemi elettronici Claas stanno collaborando nel nuovo centro di Dissen alla ricerca e sviluppo di soluzioni pionieristiche che miglioreranno le prestazioni dei macchinari agricoli, incrementando i profitti degli agricoltori.
 
Nuovo stabilimento di ricerca e sviluppo di Claas dedicato ai sistemi elettronici

"La teoria e la pratica procedono insieme, unite passo dopo passo - ha esposto Carsten Hoff, managing director dei sistemi elettronici di Claas E-Systems - e, in aggiunta alle moderne stazioni di lavoro dotate di tecnologia avanzata, il nuovo sito prevede un laboratorio di test-track dove i risultati delle nostre ricerche vengono prima testati e poi applicati e monitorati".

Infine, per promuovere ulteriormente l'innovazione tecnologica, riveste grande importanza la creazione di uno spazio di lavoro dinamico: in ogni piano del centro si trovano sale meeting dotate delle più moderne tecnologie, oltre ad una stanza dedicata alle famiglie dove le innovazioni sono messe a disposizione per essere usate liberamente.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.123 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner