I Kubota M5001N si infilano dappertutto

L'azienda giapponese amplia la serie M, lanciando tre nuovi modelli con motore e trasmissione già visti, ma con dimensioni più compatte. Lavorare in spazi ristretti non sarà più un problema

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

kubota-m5001n.jpg

Il nuovo trattore Kubota M5101N da 105 cavalli
Fonte foto: Kubota

Kubota non si è accontentata delle due novità presentate a Bologna lo scorso anno e ha continuato ad investire nel segmento trattori.
Il risultato è la nuova serie M5001N (Narrow), che, ancor più della gamma lanciata ad Eima 2016, risulta ideale per le operazioni in vigneti e frutteti con filari stretti ed è composta dai modelli M5071N da 73 cavalli, M5091N da 93 cavalli e M5101N da 105 cavalli, tutti dotati di telaio Rops o cabina.

Motore e trasmissione vincenti non si cambiano
Aldilà delle dimensioni compatte, i nuovi M5001N montano il motore da quattro cilindri V-3800 Stage IIIB, dotato di sistema elettronico di gestione del numero di giri e di Dpf e visto, in versione Stage IV, sui trattori del brand asiatico nel corso della rassegna bolognese.
Unico sul mercato è invece il motore da 3,8 litri del trattore M5071, caratterizzato da un serbatoio carburante ridisegnato in vista del miglioramento della visibilità posteriore e dell'accuratezza nella misura del livello di carburante residuo.

Come i modelli precedenti della serie M5001, pure le ultime trattrici possono operare a basse o alte velocità grazie alla trasmissione con sei marce sincronizzate e tecnologia Dual Speed in tre gamme. Questa non solo consente di scegliere tra 36 marce in avanti e 36 in retro, ma permette anche di soddisfare tutte le richieste ad una velocità di lavoro ottimizzata.

Dotazioni al top
Per garantire performance sempre più alte, Kubota ha dotato tutti i nuovi modelli di sterzo Bi-Speed, che, muovendo le ruote anteriori a una velocità doppia rispetto a quelle posteriori, asssicura una sterzata più dolce e stretta in determinate condizioni, di presa di potenza 540/540E/1000 e di impianto idraulico migliorato.
Infatti i trattori M5001N dispongono di più valvole posteriori standard, di cui 5 per il controllo di flusso, e di presa idraulica frontale opzionale. Tutto ciò permette al trattore di adattarsi senza problemi a quelle attrezzature che richiedono numerose valvole e di sollevare carichi decisamente impegnativi.

Gli operatori rimarranno piacevolmente stupiti anche dall'ambiente interno della nuova serie Kubota.
Comoda e spaziosa, la cabina possiede un cruscotto con pannelli multifunzione e LCD e un volante con inclinazione di quaranta gradi. Anche la riduzione delle vibrazioni al posto guida contribuisce ad aumentare il comfort e quindi la concentrazione dei conducenti per lo svolgimento delle operazioni in campo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 189.675 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner