Da Gramegna la nuova motovangatrice per collina e montagna

Giornata tematica AgriCollina (28 maggio 2011, Parco di Montevecchia - Lc) con prove e dimostrazioni pratiche di utilizzo della motovangatrice

Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

agricoltura-collina.jpg

AgriCollina - 28 maggio 2011, Parco di Montevecchia - Lc

La motovangatrice prodotta dalla ditta Gramegna, la cui costruzione è stata avviata diversi anni fa su input di un'azienda agricola del Consorzio produttori del Parco, è stata inizialmente concepita con motivi mirati al mantenimento del territorio collinare e montano per poter effettuare la lavorazione del terreno su superfici con accessi decisamente ridotti e la salvaguardia dei terrazzamenti caratteristici di molte regioni italiane, dove anche l'impiego di piccoli trattori provoca con peso e vibrazioni il cedimento o la loro stabilità. Dopo innumerevoli prove, sistemazioni, collaudi e migliorie, la vangatrice è ora in commercio. 

Parallelamente alcuni anni fa la Regione ha avviato una riflessione sull'agricoltura di collina, accomunata alla montagna dalla difficoltà della meccanizzazione seppur con il minor svantaggio della quota altimetrica che permette una produzione più lunga dai mesi primaverili a quelli autunnali.

Il Parco di Montevecchia ben rappresenta questo scenario, con terrazzamenti da sempre coltivati a mano e che ora, senza adeguata innovazione ed adeguamento tecnico, rappresentano un costo aziendale non più ammortizzabile ed un possibile scenario di declino ed abbandono.

La vangatrice è solo uno degli esempi di possibile meccanizzazione di una delle lavorazioni più importanti e dispendiose, ovvero la preparazione del terreno: il rapporto in termini di resa oraria di lavoro 'uomo – macchina' è circa 1 – 12, con una qualità paragonabile esattamente alla vangatura manuale, la migliore per quanto riguarda la preparazione di terreni argillosi, non paragonabile a fresature (perdita di struttura) od arature (formazione suola aratura).

L'entrata in produzione della motovangatrice Gramegna è quindi l'occasione per organizzare una giornata tematica, prevista per sabato 28 maggio presso la sede del Parco (Cascina Butto, Montevecchia in provincia di Lecco). L'evento è strutturato in due sessioni, una mattutina a cura del Parco di Montevecchia ed una pomeridiana coordinata dal Consorzio Produttori, con prove e dimostrazioni pratiche di utilizzo della motovangatrice.

Per il programma completo della giornata clicca qui oppure visita la pagina dedicata all'evento sul sito del Parco.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 191.525 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner