Macchine agricole, ancora segno meno per le immatricolazioni

In passivo tutte le tipologie di macchine agricole. I dati di Unacoma

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Massimo Goldoni.jpg

Massimo Goldoni, presidente di Unacoma

Le immatricolazioni di macchine agricole registrano, nei primi nove mesi dell'anno, un passivoper tutte le tipologie. Le trattrici segnano nel periodo gennaio-settembre una flessione del 16,1% rispetto allo stesso periodo 2009, le mietitrebbiatrici del 17%, le motoagricole del 10,4% e i rimorchi del 2,8%.

I dati – elaborati dall'associazione dei costruttori Unacoma sulla base delle registrazioni fornite dal Ministero dei Trasporti – confermano l'andamento negativo che caratterizza il mercato nazionale da quattro anni a questa parte, ulteriormente accentuato dalla crisi internazionale che ha colpito i comparti produttivi negli ultimi due anni. Gli effetti sulle vendite degli incentivi rottamazione sono stati poco significativi, data l'esiguità dei fondi stanziati dal Governo (20 milioni per macchine agricole e per movimento terra), mentre migliori prospettive - secondo l'associazione dei costruttori - offre lo strumento dei Psr, i Piani di sviluppo rurale che prevedono contributi per l'acquisto di macchine e attrezzature agricole. 

"Stiamo monitorando lo stato di avanzamento dei finanziamenti Psr – commenta il presidente di Unacoma Massimo Goldoni – e purtroppo emerge un grande ritardo nello smaltimento delle pratiche da parte di molte Regioni".

"A fine agosto – aggiunge Goldoni – appena il 16,6% della dotazione finanziaria complessiva era stata utilizzata, e il rischio è che cospicui fondi finiscano per essere restituiti alla cassa comune europea".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.628 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner