I Ferri del mestiere

La 'ZL Dynamic' di Ferri propone nuovi contenuti e una maggiore sicurezza per l'operatore. E non solo

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Ferri-ZL1800.jpg

La Ferri ZL1800
Fonte foto: Macchine Trattori - Editoriale Orsa Maggiore

Una trincia postero-laterale che si propone come apripista di una lunga serie di innovazioni per i manutentori del verde e i professionisti del lavoro agricolo: questa è la "ZL Dynamic" di Ferri. Rotori "Overlap" con mazze o coltelli disposti su doppia elica, rullo posteriore d'appoggio da 168 millimetri di diametro, regolabile in altezza e boccole auto lubrificanti. Il tutto portato da un robusto telaio in acciaio, sospeso mediante un sistema a parallelogramma che permette di seguire il profilo di lavorazione come un rasoio multilama di ultima generazione. Ma vi è di più: un ammortizzatore meccanico preserva la macchina in caso d'impatto con un ostacolo mentre la sicurezza durante il trasporto è garantita da un sistema idraulico automatico di blocco degli spostamenti laterali accidentali. Ferri propone tre modelli che vanno, per il taglio, dal metro e 60 cm di larghezza ai due metri, mentre per l'estensione laterale spaziano dai due metri e venti centimetri ai due metri e sessanta. Come potenza della trattrice, alla Ferri "ZL Dynamic" basta un motore capace di erogare 50 Cv.

 

L'articolo completo è disponibile nel pdf allegato

(vedi on line, in alto a destra)

Tratto da Macchine Trattori - Luglio/Agosto 2010

in collaborazione con Editoriale Orsa Maggiore

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Editoriale Orsa Maggiore

Autore:

Tag: macchine agricole

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.506 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner