Agrimont compie 40 anni

Allevamento, prodotti tipici e tanti eventi collegati all'agricoltura di montagna sono gli ingredienti dell'edizione 2019 della manifestazione, che si terrà dal 16 al 17 e dal 22 al 24 marzo prossimi a Longarone Fiere

agrimont-2019-presentazione-40-edizione-fonte-agrimont.jpg

Agrimont, Longarone (Bl) 16-17 e 22-24 marzo 2019

L'agricoltura di montagna torna protagonista grazie alla tradizionale manifestazione in programma nei due fine settimana prossimi: dal 16 al 17 e dal 22 al 24 marzo 2019 si terrà infatti a Longarone Fiere il tradizionale appuntamento di inizio primavera Agrimont.
Giunta alla 40° edizione, la manifestazione è un punto di riferimento per il settore strategico per la salvaguardia e la manutenzione dell'ambiente.

Molti gli espositori specializzati presenti alla rassegna. Oltre alle me principali aziende di prodotti, macchine e attrezzature per l'agricoltura e tutto ciò che riguarda il mondo rurale, ci saranno aziende legate al settore del giardinaggio del florovivaismo, dei frutti e piccoli frutti, delle piante aromatiche e di quelle antiche, con una bella varietà di prodotti e piccole attrezzature da utilizzare nella cura dell'orto e del giardino di casa.
 

Allevamento

Uno spazio particolare viene dedicato alla zootecnia, da sempre un settore strategico dell'agricoltura di montagna, con numerose aziende di prodotti e di attrezzature specifiche, e con la tradizionale rassegna delle principali razze bovine, equine, ovi-caprine e avicole organizzata dall'Associazione regionale allevatori del Veneto.
 

Agroalimentare

Inoltre sarà possibile trovare i prodotti agroalimentari tipici, caratteristici della montagna non solo veneta ma anche di altre regioni italiane e capaci di solleticare l'interesse ogni anno del grande pubblico di Agrimont, che ha registrato nel  2018 più di  24mila visitatori.
 

Eventi collaterali

La 40° edizione della manifestazione propone un ricco programma di eventi collaterali che toccano tematiche di stretta attualità e che vedono coinvolte le associazioni di categoria.

Un'attenzione particolare è dedicata alla produzione di miele alla Giornata dell'apicoltura di montagna, e ancora approfondimenti sulle politiche per l'agricoltura di montagna, sull'agricoltura sociale, sull'alimentazione animale di precisione, sulla pastorizia transumante, sull'allevamento suino allo stato brado e infine sul Vivere in pendenza con la presentazione del libro di Giannandrea Mencini e i racconti da parte di alcuni allevatori e coltivatori delle loro esperienze dirette nella specificità dolomitica tra Orti e Stalle.

Tra le attrazioni di questa edizione ci saranno inoltre le dimostrazioni di mascalcia equina nella giornata di domenica 24 marzo, mentre il 23 e il 24 l'Arav metterà a disposizione un laboratorio per le analisi del fieno e del mangime.

E ancora le dimostrazioni con teoria e pratica dell'innesto e della potatura nei due pomeriggi delle giornate di sabato da parte dell'Istituto “A. Della Lucia” di Feltre. Spicca infine la celebrazione della 7° Giornata europea del gelato artigianale, istituita dal Parlamento europeo nel 2012 e con la consegna del 6° premio "Ivano Pocchiesa" per l'attenzione e il contributo dato al mondo del gelato artigianale nell'attività giornalistica.

Scopri i dettagli di Agrimont 2019

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 189.288 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner