Obiettivo numero uno: territori agricoli più ricchi e più belli

Gli "stati generali" del paesaggio rurale e del marketing territoriale si terranno a Fico il prossimo 5 aprile. Per parlare di territori ma anche di mercato

Duccio Caccioni di Duccio Caccioni

campo-grano-paesaggio-turismo-colline-by-marco-adobe-stock-750x501.jpeg

Per noi l'obiettivo dell'Italia agricola e agroalimentare è quello di sfruttare la propria posizione di leader gastronomico
Fonte foto: © Marco - Adobe Stock

Non dimentichiamolo mai: è il mercato che ci dà la direzione. Leggendo qualche titolo qua e là vediamo che puntualmente si accendono polemiche che ribadiscono l'italica predisposizione al ragionamento specioso.

Molto praticamente bisogna invece andare per obiettivi.
Per noi l'obiettivo dell'Italia agricola e agroalimentare è quello di sfruttare la propria posizione di leader gastronomico nell'immaginario collettivo mondiale. Punto.

Questo vuol dire produrre alimenti di qualità ed esportarli a prezzi remunerativi per la filiera (tutta). Per fortuna il mercato mondiale ci chiede prodotti di qualità, non commodities. I prodotti di qualità si fanno in luoghi di qualità e qui scatta tutto il discorso che coniuga l'agricoltura, l'ambiente e il turismo ovvero le tecniche di ottenimento di valore per un intero territorio: il famoso marketing territoriale.

E allora l'occasione ci è quindi grata per invitare tutti gli interessati agli "stati generali" del paesaggio rurale e del marketing territoriale che saranno organizzati il prossimo 5 aprile dalla Fondazione Fico assieme e alla Fao, presso la Fabbrica italiana contadina (Fico) di Bologna.

Sarà l'occasione per incontrare un po' di gente con le idee chiare, che ha l'obiettivo di valorizzare il proprio territorio: farlo più ricco e più bello.
Il resto sono chiacchiere.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: agroalimentare filiera

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.367 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner