Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Dlgs 231/01, i reati delle imprese agricole - XIII Parte

Reati di omicidio colposo e lesioni gravi e gravissime. A cura di CICA Bologna, Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese

burocrazia-by-bacho-foto-fotolia-750.jpeg

Analisi di un altro reato rientrante nell'elenco del Dlgs 231/01
Fonte foto: © Bacho foto - Fotolia

Il Testo Unico Sicurezza sul lavoro (Dlgs. 81/2008) ha modificato il Dlgs 231/2001 introducendo (art. 25 septies) i reati di omicidio colposo e lesioni gravi e gravissime (art. 589 e 590 del c.p.).

L’art. 25 septies del Dlgs 231/01 introduce per la prima volta una responsabilità amministrativa dell'ente per reati colposi (omicidio colposo e lesioni personali colpose) in contrapposizione a quella derivante dalle altre fattispecie delittuose, fondate, invece, sull'elemento soggettivo del dolo.

In questo caso specifico, come si configura il criterio dell'interesse e/o vantaggio dell'ente? L'interesse o vantaggio dell'ente si configura per il solo fatto che i presidi e le misure previsti dalla normativa sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro non sono stati implementati determinando, in questo modo, un vantaggio economico indiretto per l'ente.

Va tuttavia sottolineato che le responsabilità del datore di lavoro e dell'ente non possono estendersi ai casi in cui il lavoratore non abbia rispettato gli standard generali di prudenza e possa essere definita come non conforme alle mansioni assegnate e alle modalità di esecuzione delle stesse.

Si ricorda che il TU Sicurezza prevede una serie di obblighi e precauzioni che il datore di lavoro e i soggetti predisposti alla sicurezza aziendale sono tenuti a rispettare/implementare al fine di garantire il rispetto della citata normativa.

Tali obblighi ricadono sul datore di lavoro che può avvalersi di consulenti o delegare a terzi quelli che la legge non gli riserva esplicitamente. La delega delle funzioni non esclude tuttavia la responsabilità penale del datore di lavoro in caso di infortunio del lavoratore.

Nei prossimi articoli parleremo in maniera più approfondita del'"omicidio colposo commesso con violazione delle norme antinfortunistiche e sulla tutela dell'igiene e della salute sul lavoro" e delle  "lesioni colpose gravi o gravissime commesse con violazione delle norma antinfortunistiche e sulla tutela dell'igiene e della salute sul lavoro".

Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese 
nei seguenti settori
Agricoltura
 Progettazione e Sviluppo 
Finanziamenti pubblici agevolati
Organizzazione Aziendale
Energie Rinnovabili
Sito internet:  www.cicabo.it
 

Sito internet:  www.231academy.com

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner