Ager: 2,5 milioni a sostegno della ricerca scientifica

L'associazione ha destinato 500mila euro all'agricoltura di montagna e 2 milioni ai prodotti lattiero-caseari. C'è tempo fino al 24 maggio 2017 per presentare i progetti

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

campi-campo-paesaggio-agricolo-collina-agricoltura-veduta-dall-alto-campagna-fattoria-azienda-agricola-aziende-agricole-by-claudio-colombo-fotolia-1000x669.jpg

I bandi saranno presentati in diretta streaming il prossimo 23 febbraio dalle 10:30 alle 12:00
Fonte foto: © Claudio colombo - Fotolia

500mila euro per l'agricoltura di montagna e 2 milioni di euro per i prodotti lattiero-caseari. Queste le risorse che Ager - Agroalimentare e ricerca ha destinato a progetti di ricerca scientifica per sostenere due settori cardine dell'agroalimentare italiano, con le finalità di consolidare la leadership dei prodotti agroalimentari, garantire ai consumatori cibo di alta qualità, coniugare rese elevate con la sostenibilità ambientale delle filiere agricole.
I bandi sono consultabili su questo sito e saranno presentati in diretta streaming giovedì 23 febbraio 2017 dalle 10:30 alle 12:00 collegandosi al seguente link.

E' stato fissato al prossimo 24 maggio il termine per la presentazione dei progetti.

In merito all'agricoltura di montagna, Ager riconosce un ruolo fondamentale alle aziende agricole in quanto favoriscono la presenza dell'uomo in contesti in cui le conseguenze socio-economiche dell'abbandono sarebbero gravissime. I progetti dovranno quindi puntare a migliorare il valore economico delle produzioni zootecniche, il benessere e la produttività degli animali allevati, razionalizzare la gestione dei pascoli e dei prati permanenti montani.
Accanto a questo, le attività dovranno integrare gli aspetti di tutela del paesaggio e di salvaguardia della biodiversità

Sul fronte dei prodotti lattiero-caseari, i progetti dovranno puntare a migliorare la qualità delle produzioni di latte e di formaggi, in modo da aumentare la competitività del prodotto italiano sui mercati.
Potranno essere finanziate ricerche per il miglioramento dell'alimentazione, delle tecniche di allevamento e di mungitura.
Passando alla trasformazione, verranno sostenuti i progetti per aumentare la resa casearia dal punto di vista qualitativo e quantitativo, per una gestione sostenibile dei sottoprodotti, per nuovi packaging, per il miglioramento della shelf-life, per garantire la sicurezza alimentare dei formaggi e la loro conservabilità.
I progetti potranno anche prevedere iniziative di comunicazione nei confronti dei consumatori, finalizzate a promuovere i consumi dei prodotti lattiero-caseari. 

Per ogni informazione relativa ai bandi è possibile consultare il seguente sito.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 202.195 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner