Fieragricola 2016, appuntamento dal 3 al 6 febbraio

Per la 112a edizione della kermesse di Verona sarà adottata la formula dal mercoledì al sabato, la domenica è esclusa. Il presidente di Veronafiere, Ettore Riello: "Questa scelta si allinea alle principali manifestazioni fieristiche europee rivolte all’agricoltura"

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

la-zootecnia-a-fieragricola-2016-foto-ennevi.jpg

La zootecnia a Fieragricola 2016
Fonte foto: Credits: Foto Ennevi-Veronafiere

La 112a edizione di Fieragricola è in programma a Verona dal 3 al 6 febbraio 2016. Queste le date deliberate dal consiglio di amministrazione di Veronafiere.

Per la prima volta nella storia della manifestazione internazionale dedicata al comparto primario, nata nel 1898, si terrà da mercoledì a sabato, escludendo la domenica nel calendario di Fieragricola. "Così ci hanno chiesto la maggioranza degli espositori, per poter contare su visitatori ancora più qualificati – dichiara il presidente di Veronafiere, Ettore Riello – e Fieragricola, con questa scelta, si allinea alle principali manifestazioni fieristiche europee rivolte all’agricoltura".
La scorsa edizione ha registrato la presenza di 140mila visitatori, con una presenza estera del 14%, con operatori provenienti da 103 Paesi.

"Abbiamo confermato la trasversalità della manifestazione – precisa Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere – che contempla i settori della meccanica agricola, della zootecnia, delle energie rinnovabili, degli agrofarmaci, della multifunzione, del vigneto e del frutteto".

Dopo il focus sulla meccanizzazione agricola nell’edizione 2014, per Fieragricola 2016 i riflettori sono puntati su zootecnia e bioenergie, con l’obiettivo di sostenere il rilancio anche di questi due comparti. Veronafiere-Fieragricola è già al lavoro su questo fronte: venerdì 13 marzo, infatti, è in programma a Verona la riunione del Comitato d’indirizzo zootecnia & bioenergie che coinvolge 40 tra le più importanti aziende dei due settori.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.776 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner