Semi oleosi, buone le prospettive per la produzione nel 2011

Dati Assitol, Associazione italiana dell'industria olearia. +10% per il girasole e +15% per la soia

Questo articolo è stato pubblicato oltre 10 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

campo-di-girasoli.jpg

Semi oleosi, segno più per le intenzioni di semina

Buone prospettive per la produzione italiana di semi oleosi nel 2011. E' questa la conclusione dell'incontro che si è tenuto lunedì 21 gennaio presso il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, tra l'Istat e le organizzazioni agricole e industriali di categoria.

Nel dettaglio la riunione ha definito le intenzioni di semina, vale a dire le stime riguardanti il raccolto di semi oleosi, registrando  al riguardo l'accordo unanime delle associazioni agricole e industriali con l'Istituto nazionale di statistica.

In particolare, le colture di girasole sono destinate ad aumentare del 10%, passando da una produzione totale di 220mila tonnellate a oltre 240mila. L'aumento è ancora più alto per la soia (+15%), con una stima complessiva di 885mila tonnellate.

Si prevede, invece, una diminuzione per la colza, a causa delle cattive condizioni climatiche registrate lo scorso autunno: la produzione totale dovrebbe essere pari a 34mila tonnellate, il 15% in meno rispetto alla precedente annata.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 256.707 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner