Sive incontra il mondo accademico

Siglata collaborazione tra la Società italiana di viticoltura e Università di Udine

Questo articolo è stato pubblicato oltre 10 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

sive.jpg

Si è svolto all’Università di Udine, nella sede del Corso di laurea in Viticoltura ed enologia, il 5° appuntamento 'Sive incontra l’Università italiana'.

La giornata di aggiornamento tecnico dal titolo 'Sistemi di chiusura e permeabilità all’ossigeno' ha visto la partecipazione di numerosi professionisti e tecnici di aziende che producono o commercializzano tappi per il vino. L’argomento è stato sviluppato con lezioni teoriche e con attività pratiche che hanno affrontato le problematiche più importanti legate alla chiusura dei vini, in particolare sono stati riportati dati anche inediti delle ricerche in corso presso l’Università di Udine da circa 10 anni.

I relatori dell’Università, Laura Brotto, Franco Battistutta, Sandro Sillani e Roberto Zironi hanno toccato alcuni punti critici legati ai materiali di chiusura, ai sistemi di controllo e all’evoluzione del vino, che hanno animato il dibattito. Un momento importante della giornata è stata la degustazione comparativa di vini tappati con sistemi diversi di chiusura che ha evidenziato l’importanza del materiale di chiusura ma soprattutto della conoscenza delle caratteristiche del materiale e del vino da imbottigliare.

La giornata si è conclusa con l’inaugurazione ufficiale della prima sezione distaccata Sive presso l’Università di Udine, con la posa di una targa presso la sede del Corso di laurea in Viticoltura ed enologia da parte del presidente Sive, Marzio Pol, e del presidente del corso di laurea, prof. Roberto Zironi.

Con questa cerimonia si è voluto ufficializzare la stretta collaborazione tra la Sive e il mondo accademico, tale sodalizio sta avendo un ruolo sempre più importante nel trasferimento delle conoscenze della ricerca italiana ai tecnici del settore vitivinicolo.

Fonte: Vinidea

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.271 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner