Valtra Serie G, il tuttofare agile e intelligente

Il marchio finlandese ha lanciato la nuova Serie G, trattori utility di media potenza ad alte prestazioni e tecnologia adatti ad ogni tipo di lavoro

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Contenuto promosso da AGCO Italia :: Valtra
valtraserieg750.jpg

La Serie G è stata lanciata ad agosto da Valtra
Fonte foto: Valtra

Si scrive Valtra Serie G ma si legge tecnologia, comfort e alte prestazioni, soprattutto con il caricatore. Il marchio finlandese ha lanciato lo scorso agosto la sua nuova serie con un evento online, ma abbiamo avuto il piacere di toccare con mano il primo esemplare uscito dallo stabilimento di Suolahti per il mercato italiano.
 
La nuova Serie G spazia da 105 a 145 cv e si vuole imporre come il trattore tuttofare in azienda. Un media potenza ideale da usare nei lavori con il caricatore frontale, ma anche per le operazioni di campo meno pesanti. Fiore all'occhiello sono la trasmissione con sei marce robotizzate, la tecnologia di bordo e il comfort superiore. Oltre ovviamente al famoso servizio di personalizzazione.

"La gamma si compone di quattro modelli ognuno dei quali disponibile in tre differenti tipologie di allestimento", spiega Luca Zanetti, product manager di Valtra Italia. "In tutti i modelli è previsto il nostro innovativo sistema di telemetria Valtra Connect, per gestire la propria flotta da telefono o altro dispositivo in modo semplice e intuitivo. Valtra Connect è indispensabile, insieme a Valtra Guide e TaskDoc Pro per accedere ai benefici del credito d'imposta riguardo alle attrezzature 4.0".
 
 

Serie G, tre allestimenti per ogni esigenza

La Serie G di Valtra si caratterizza per essere un trattore compatto, intelligente, agile e robusto. Compatto, grazie al passo da 2,5 metri e al peso di 51 quintali. Intelligente, grazie al sistema di telemetria Valtra Connect e a Valtra Smart Farming. Agile grazie ai motori Agco Power di ultima generazione, Stage V. Robusto, perché in Finlandia il clima è inclemente e servono mezzi indistruttibili.

Sono tre gli allestimenti disponibili per la Serie G. "La prima è la versione HiTech, una macchina con circuito idraulico a centro aperto e comandi dei distributori meccanici, per chi cerca la consolidata robustezza e semplicità d'uso tipica del marchio Valtra", spiega Zanetti.

"La seconda versione disponibile è denominata Active, che si distingue per un impianto idraulico load sensing da 110 litri e la possibilità di avere la nostra Guida satellitare Valtra Guide comandata dal monitor aggiuntivo SmartTouch Extend. Gli amanti della tecnologia ameranno invece la versione Versu, con la possibilità di avere fino a sei comandi elettronici e il nostro pluripremiato bracciolo SmartTouch in grado di gestire in modo intuitivo e semplice ogni parametro della macchina in pochi click. Non solo, i modelli Versu hanno la possibilità di disporre di due monitor SmartTouch arrivando a 18 pollici di schermata in cabina".


Caricatore frontale, mai più senza

Fiore all'occhiello della nuova Serie G di Valtra è il caricatore frontale, scelto da oltre la metà degli acquirenti. Di produzione della svedese Alo, il caricatore è disponibile nelle versioni G4 S-M-L, G5 e G5 S-L, montati e collaudati direttamente in fabbrica.

Il caricatore è azionato da un sistema idraulico da 110 litri al minuto gestito dal joystick elettronico in cabina che permette di sollevare pesi fino a 4,2 metri di altezza. Grazie all'innovazione Valtra i giri motore aumentano all'aumentare dello sforzo, garantendo massime prestazioni e bassi consumi. Le braccia di sollevamento sagomate sulla linea del cofano e l'ampia vetrata della cabina, pari a 5,7 metri quadri, permettono inoltre di muoversi con semplicità avendo una visuale a 360°.

Non solo caricatore frontale.
La Serie G è perfetta anche per l'utilizzo delle attrezzature e si caratterizza per:
  • Sollevatore posteriore e anteriore da 6mila e 3mila chilogrammi rispettivamente.
  • Quattro distributori idraulici posteriori (cinque nel Versu) e quattro anteriori.
  • Presa di forza posteriore 540/1.000 (pto da 1.000 anteriore su richiesta).
  • Gestione semplice grazie alla connessione Isobus e alle tecnologie Section Control, Variable Rate Control e TaskDoc Pro (solo su Versu e Active).


Motore Agco Power, potenza a bassi consumi

Il cuore pulsante della nuova Serie G è un motore Agco Power da 4,4 litri che grazie alle dimensioni ridotte consente di avere un cofano ribassato, a vantaggio della visibilità di guida. Grazie al sistema di post-trattamento dei gas di scarico Doc-Dpf-Scr posto sotto la cabina il motore è conforme allo Stage V, ma senza ingombri. Il propulsore da 4 cilindri è disponibile nella versione Eco (il G125) caratterizzata da una coppia più elevata a regimi inferiori che garantiscono minori consumi.
 
La Serie G è ideale per i lavori in campo poco onerosi
La Serie G è ideale per i lavori in campo poco onerosi

Elemento distintivo è la trasmissione Powershift, con sei marce robotizzate sotto carico e quattro gamme di lavoro che permettono di lavorare come se ci fosse un cambio a variazione continua. Le funzioni Auto1 e Auto2 infatti cambiano da sole la marcia e possono essere impostate direttamente dall'operatore dal terminale in cabina. Auto1 offre una funzione a pedale regolabile in base alla velocità e al freno motore, mentre Auto2 offre all'operatore la libertà di impostare i parametri del cambio marcia.

"La trasmissione Gyma Dyna Six, insieme al sistema di stop&go AutoTraction e la sospensione dell'assale e della cabina, rendono la macchina adatta non solo ai lavori in campo ma anche nei trasporti stradali", sottolinea Zanetti.


Valtra, tutta la tecnologia di cui hai bisogno

Il marchio finlandese è noto per essere sempre all'avanguardia in termini di evoluzione tecnologia che si concretizza nel pacchetto Valtra Smart Farming (disponibile su Versu e Active), che si compone di:
  • Valtra Guide. E' la guida automatica di Valtra che permette di lavorare in campo senza dover pensare a sovrapposizioni e salti. Facile da impostare, lo sterzo automatico corregge la posizione del trattore grazie all'antenna Gps posta sul tettuccio, lasciando libero l'operatore di concentrarsi sull'attrezzo.
  • Isobus. Permette di lavorare con qualunque attrezzo Isobus compatibile avendo istantaneamente tutti i dati macchina in cabina.
  • Section control. Permette di gestire gli ugelli dell'irroratrice in modo da fornire la quantità ottimale di input per ogni parte del campo, senza sovrapposizioni.
  • Variable rate control. Regola automaticamente la quantità di prodotto (sementi o fertilizzanti) distribuita dall'attrezzo in base alla mappa di prescrizione pianificata.
  • TaskDoc Pro. Permette un flusso di dati bidirezionale tra trattore e centro aziendale/concessionario. Questo permette di compilare 'in automatico' molte scartoffie e di caricare velocemente le mappe di prescrizione.

Il pacchetto Smart Farming è gestibile dal bracciolo SmartTouch oppure sull'omonimo display touchscreen da 9 pollici. Con l'allestimento Active invece le funzionalità sono raggiungibili dal display supplementare SmartTouch Extend.

Il bracciolo SmartTouch
Il bracciolo SmartTouch
(Fonte foto: AgroNotizie)

In aggiunta al pacchetto Valtra Smart Farming è disponibile Valtra Connect, la soluzione di telemetria che permette di avere sempre sotto controllo (da smartphone o desktop) le macchine in campo, potendo visualizzare la posizione, i dati di marcia, i consumi, le esigenze di manutenzione e tanto altro ancora.


Valtra Unlimited, spazio all'immaginazione

Grazie al servizio Unlimited l'agricoltore può scegliere l'allestimento che più preferisce tra quattro pacchetti già confezionati (Basic, Comfort, Technology e Technology Pro). Inoltre può optare per la versione forestale e per avere il caricatore montato in fabbrica.

Con la Serie G sono stati lanciati anche due nuovi colori, verde e bronzo metallizzati, che si vanno ad aggiungere al già ampio catalogo di livree disponibili. Ma grazie al servizio Unlimited è possibile personalizzare praticamente ogni aspetto della macchina, dall'idraulica fino agli interni in pelle.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: interviste macchine agricole video trattori tecnologia media potenza