Manitou, sospensione delle attività per il coronavirus

Si fermano temporaneamente le attività industriali del Gruppo in Italia e India, dopo lo stop in Francia. Dove possibile prosegue la distribuzione di pezzi di ricambio

manitou-mlt-625-75-h-agritechnica-2019.jpg

Sollevatore Manitou MLT 625-75 H esposto ad Agritechnica 2019
Fonte foto: Agronotizie

Gli obblighi generali stabiliti dai governi italiano e indiano per il contenimento della diffusione di Covid-19 hanno spinto Manitou, produttore leader di sollevatori telescopici ad uso agricolo, ad interrompere temporaneamente le sue attività industriali in Italia ed India. Questi arresti seguono lo stop delle operazioni in Francia comunicato il 17 marzo 2020.

Sono in difficoltà anche le società di distribuzione del Gruppo che registrano un rallentamento del business nella maggior parte delle aree geografiche a causa delle politiche di contenimento applicate a livello globale e dell'incertezza dominante sul mercato. Dove consentito dalle condizioni, Manitou garantisce la fornitura di ricambi, necessari ai clienti per continuare ad essere operativi.

A causa della portata della pandemia e delle incertezze legate all'emergenza, il costruttore di Ancenis ha deciso di sospendere qualsiasi orientamento finanziario per l'anno 2020. In ogni caso, Manitou resta mobilitato per affrontare tutte le conseguenze di questa crisi e supportare i suoi dipendenti, clienti e stakeholder.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 229.861 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner