Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Semina, ecco cosa "combina" Kverneland

L'ultima proposta del Gruppo per la semina combinata è la seminatrice U Drill da 4 metri in versione pieghevole, che dispone di componenti rinnovati ed esegue lavorazione del terreno e distribuzione dei semi senza rinunciare alla precisione

Serena Giulia Pala di Serena Giulia Pala

Info aziende
kverneland-u-drill-in-campo.jpg

Seminatrice Kverneland U Drill all'opera
Fonte foto: Kverneland Group Italia

Un letto di semina preparato accuratamente, residui colturali ben miscelati con il suolo ed infestanti da seme quasi inesistenti caratterizzano i campi subito dopo il passaggio delle macchine per la semina combinata, che consiste nella lavorazione del terreno contemporanea alla messa a dimora dei semi e rappresenta una valida alternativa alla semina convenzionale e su sodo dei cereali autunno-vernini.

La semina combinata permette di eseguire più operazioni (lavorazione, semina, concimazione) in un'unica passata e di ottenere una distribuzione dei semi precisa e omogenea - fondamentale per la corretta emergenza della coltura - risultando davvero vantaggiosa sia dal punto di vista economico sia da quello agronomico. Altri plus della tecnica sono sicuramente la tempestività e l'abilità di ottimizzare gli interventi anche negli appezzamenti piccoli o frazionati.
Inoltre, se svolta insieme alla minima lavorazione, la semina combinata consente di controllare le malerbe in modo efficace, minimizzare le perdite di acqua per risalita capillare, garantire un drenaggio adeguato riducendo il compattamento del terreno, migliorare la struttura e favorire l'attività biologica del suolo.

Con larghezze di lavoro variabili, le seminatrici combinate possono essere abbinate ad attrezzature per la preparazione del letto non azionate dalla pdp, che si distinguono per i bassi consumi, l'elevata capacità operativa, la notevole autonomia e la gestione dei residui ottimale, oppure ad erpici rotanti, che si rivelano ideali per smuovere e livellare il terreno, preparare il letto di semina, distribuire in modo omogeneo i residui trinciati e decompattare il suolo.
 
Seminatrice combinata Kverneland U Drill
Seminatrice combinata Kverneland U Drill

"Nel comparto delle macchine per la semina combinata, il trend è quello di aumentare le larghezze di lavoro, mantenendole mediamente intorno ai 4-5 metri - fa sapere Kverneland Group Italia, produttore di diverse seminatrici combinate.
 

Semina combinata: ci pensa la serie U Drill

"Il mercato italiano delle seminatrici - dove oggi si vendono ancora macchine di minori dimensioni rispetto a quelle distribuite negli altri Paesi europei - è prevedibile registri un piccolo incremento numerico rispetto alla scorsa stagione" pronostica il management di Kverneland, secondo cui è probabile che, nel primo semestre 2019, le vendite di attrezzature per la semina aumenteranno solo in Francia e Spagna, mentre caleranno nel resto d'Europa.

Nonostante il saliscendi del mercato, il gruppo continua ad investire sulla semina combinata con la gamma U Drill, che - già composta da due seminatrici rigide da 3 e 4 metri con un serbatoio da 3mila litri e da una pieghevole da 6 metri con una tramoggia da 4.350 litri - vanta ora la nuova U Drill da 4 metri pieghevole, nata per soddisfare le grandi aziende agricole e contoterzi  interessate  - sostiene Kverneland - "ad attrezzature pieghevoli da almeno 4 metri per ridurre i costi e gestire campi di ogni dimensione".
Tutti i modelli U Drill sono proposti anche in versione Plus, dotata di un serbatoio diviso in due parti per lo stoccaggio di seme e concime in rapporto 40/60 e la distribuzione contemporanea di semente e fertilizzante fino a 400 chilogrammi per ettaro a 15 chilometri orari. La deposizione del concime può essere localizzata sulla fila oppure a spaglio.

Capaci di garantire un posizionamento preciso dei semi anche a velocità di 10-18 chilometri orari, le U Drill si distinguono per la completa compatibilità Isobus, per la flessibilità di regolazione garantita dal telaio modulare, per la semplicità d'uso e di manutenzione.
Quando le seminatrici trainate entrano in campo, si servono di ruote packer frontali in gomma da 800 millimetri per lo sminuzzamento delle zolle e il controllo della profondità degli elementi, di un erpice a dischi e di ruote packer da 900 millimetri per la preparazione del letto di semina e di falcioni CD con doppi dischi in acciaio per la deposizione della semente a profondità costanti ad ogni velocità. Seguono i falcioni ruote pressatrici ed un erpice posteriore strigliatore o a denti per la copertura dei semi deposti.
 
Falcioni CD con doppi dischi in acciaio sui modelli Kverneland U Drill
Falcioni CD con doppi dischi in acciaio sui modelli Kverneland U Drill

Infine, sui modelli U Drill non mancano soluzioni tecnologiche d'eccellenza, tra cui il terminale IsoMatch Tellus, il sistema opzionale GeoControl per il controllo del tasso di semina e delle sezioni, il metering device a comando elettrico Eldos per l'applicazione corretta dei semi e del concime.
 

U Drill da 4 metri, ora anche pieghevole

Velocità, versatilità, intelligenza ed efficienza caratterizzano l'inedita seminatrice U Drill da 4 metri pieghevole, disponibile in edizione limitata per la stagione 2018/2019 e concepita per finire il lavoro nei tempi, distribuire vari tipi di seme e fertilizzante a profondità variabili su terreni più o meno lavorati, risparmiare semente, tempo e contraddistinta da un peso contenuto in modo tale da richiedere una forza di trazione ridotta.

Come l'U Drill da 4 metri rigida, l'ultima nata in casa Kverneland (proposta anche in versione Plus) monta ruote packer frontali per il livellamento, l'erpice a dischi per la preparazione del letto di semina, ulteriori ruote packer per la ricompattazione del terreno e il controllo della profondità dei falcioni, i falcioni CD per la deposizione dei semi, l'erpice posteriore per la chiusura del solco di semina. Offerti in opzione tool aggiuntivi per il livellamento.
 
Seminatrice Kverneland U Drill Plus da 4 metri in versione pieghevole
Seminatrice Kverneland U Drill Plus da 4 metri in versione pieghevole

Altro componente della new entry presente anche sugli altri modelli della serie U Drill è il dispositivo Eldos, che - guidato dall'e-com software di Kverneland e 100 per cento Isobus compatibile - si avvia o si arresta automaticamente con Geo Control, gestisce con precisione i tassi di applicazione ed evita sovrapposizioni o fallanze a bordo campo o in appezzamenti irregolari.
 

Tutte le novità dell'ultima seminatrice Kverneland 

Le dimensioni non incidono sulla compattezza dell'U Drill da 4 metri pieghevole, che - facilmente controllabile dalla cabina del trattore - presenta un telaio, un erpice a dischi e deflettori laterali rinnovati. Con un design modulare, il nuovo telaio ad un asse principale consente alla seminatrice di assicurare elevate performance ed un comfort operativo superiore anche ad alte velocità, nonché di adattarsi senza problemi alle diverse condizioni di lavoro.

Aggiornato e regolabile dal posto guida mediante un apposito sistema idraulico, l'erpice con due file di dischi a forma conica (ognuno dei quali dotato di ammortizzatore) è in grado non solo di mantenere l'angolo di attacco fisso e l'angolo di taglio nella stessa posizione, ma anche di trasportare più suolo e migliorare il rimescolamento. La prima fila di dischi assicura una buona penetrazione e previene blocchi, mentre la seconda fila riceve e gestisce al meglio il terreno e i residui colturali lavorati dalla prima.
 
Nuovo deflettore laterale della Kverneland U Drill da 4 metri pieghevole
Nuovo deflettore laterale della Kverneland U Drill da 4 metri pieghevole

Contribuiscono a garantire un flusso di suolo ottimale anche gli inediti deflettori laterali, che - installati sia a destra sia a sinistra e muniti di guida a parallelogramma - seguono il profilo del terreno. Entrambi i deflettori sono equipaggiati con una spalla per limitare la profondità di lavoro specialmente a bordo campo e con uno speciale sistema a molla per la protezione dal sovraccarico.
 

U-Drill: la soluzione giusta in campo e su strada

In genere, gli agricoltori seguono una propria filosofia per decidere l'interfila di semina, considerando la resa potenziale di ogni appezzamento e la destinazione d'uso della coltura. Con la nuova seminatrice Kverneland munita di falcioni CD, è possibile impostare due distanze tra le file di semina: 12.5 o 16.7 centimetri.
Con alti tassi di semina, la distanza di 12.5 centimetri assicura una migliore distribuzione dei semi in campo, poiché consente di chiudere le file rapidamente, ridurre la competizione esercitata dalle infestanti e garantire un buon uso di nutrienti, acqua, luce da parte delle piante coltivate. Dal canto suo, l'interfila di 16.7 centimetri è indicata per ottenere un microclima meno adatto allo sviluppo di malattie fungine.

In aggiunta, la seminatrice combinata monta un numero minore di falcioni, distinguendosi per la minore richiesta di trazione e per la maggiore luce libera da terra. Oggi possono essere utilizzati meno falcioni per via dell'avvento di nuovi tipi di semi, che possono essere deposti in campo a minori densità dato che permettono di ottenere maggiori rese per metro quadrato.
 
Kverneland U Drill da 4 metri pieghevole al lavoro
Kverneland U Drill da 4 metri pieghevole al lavoro

L'ultima U Drill mostra il suo valore anche nei trasferimenti stradali. Infatti, passa senza problemi dalla posizione di lavoro a quella di trasporto, ripiegando idraulicamente le due parti in modo tale da rientrare nella larghezza di 3 metri, e raggiunge la velocità massima di 40 chilometri orari con solo due ruote appoggiate a terra. In questo modo, è garantita una maggiore potenza di frenata senza che le ruote vadano incontro ad un'eccessiva usura.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Macgest

Autore:

Tag: innovazione macchine agricole tecnologia componentistica attrezzature semina

Temi caldi: notizie ed eventi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner